Commenti all'articolo No, il decreto anti-rave non è incostituzionale

Torna all'articolo
guest
48 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
paolop
paolop
4 Novembre 2022 16:13

Ho letto il titolo e ho pensato: “dai che intervistano un rispettato costituzionalista….” . Niente come al solito mi aspetto troppo da Nicolaporro.It

Marco D
Marco D
3 Novembre 2022 18:22

Scusate ma, ok che non è incostituzionale, ma perchè farla passare con un decreto legge? Dov’è l’urgenza per emanare un decreto? una cosa fatta in questo modo è una porcata e basta, infatti è scritto senza considerare le interpretazioni possibili. Problemi di Ordine pubblico è un concetto talmente sottile e interpretabile che davvero diventa un problema per le manifestazioni.

GiuseppeTo
GiuseppeTo
3 Novembre 2022 11:18

E sapete la cosa più ridicola? Che chi si erge a paladino del diritto di riunione/manifestazione sono proprio quelli che: Conte emanava i DPCM liberticidi; ci fermavamo i cc e dovevamo mostrare la giustifica del perché ero in auto!!! Ma ve lo siete dimenticato? Letta, paladino del partito degli obblighi vaccinali; vaccini che non avevano neanche fatto il test della trasmissibilità ; paladino del green pass. Ma di cosa parliamo? Ma il colmo è che i due paladino hanno una pletora di giornalisti, scienziati che ancora inveiscono contro i medici che dovrebbero rientrare al lavoro. Chiedono spille, corsi… Ma scendiamo in piazza, ma possibile che

Giuseppe
Giuseppe
3 Novembre 2022 11:11

I promotori di una riunione in luogo pubblico o aperto al pubblico, devono darne avviso, almeno tre giorni prima, al Questore.
È considerata pubblica anche una riunione, che, sebbene indetta in forma privata, tuttavia per il luogo in cui sarà tenuta, o per il numero delle persone che dovranno intervenirvi, o per lo scopo o l’oggetto di essa, ha carattere di riunione non privata. Questo el’art.18 del TULPS.
Per cui la discrezionalità è sempre lasciata alla persona, nel caso il Questore, che può ritenere che…ma se ci hanno impedito di uscire di casa coi DPCM tutto il resto è “noia”…in conversione specifichino meglio ma tanto ci sono i DPCM

Giuseppe
Giuseppe
3 Novembre 2022 11:00

Stiamo discutendo di “lana boldrina”.Ci hanno rinchiuso coi DPCM e ci preoccupiamo di una nuova previsione di legge che cerca di prevenire e reprimere i rave.Mi sono letto la legislazione di altri Paesi confinanti/vicini:UK dal 1994 ha una legge contro i rave;Francia dal 2002;in Germania regolano i land ma con regole chiare e stringenti così come in Spagna.Per non parlare di Belgio ed Olanda.In tutti i Paesi è necessario essere autorizzati, ergo se non lo sei, rave o no, violi la legge.Le manifestazioni in Italia sono sempre preautorizzate percorsi assegnati se si prevedono cortei. In sede di conversione Governo o Parlamento chiariranno.

Mammut30
Mammut30
3 Novembre 2022 9:41

Io penso che la norma in se sia inutile. Basta vedere le normative vigenti, che regolano le manifestazioni in luoghi pubblici.i rave si possono considerare come luoghi da concerto. Quindi ci vuole permesso siae autorizzazione del comune.se ce la musica con palco autorizzazione dell asl che verifica la stabilita della struttura, dell impianto elettrico, stabilire il numero massimo di persone possono partecipare. Sistemi di sicurezza ( estintori, kit prontosoccorso, uomini atti alla sicurezza) non parliamo poi dell alcol ci vuole l’autorizzazione da parte delle dogane e monopoli di stato e piu il registratore di cassa. Secondo voi al rave ???