Nuovo lockdown? Gli italiani amano i loro aguzzini

Condividi questo articolo


Il lockdown stile rana bollita, una chiusura per volta per poi trovarci come ad aprile, piacerebbe agli italiani: addirittura al 73% secondo il sondaggio Emg Adn Kronos. Possibile? Non solo possibile, ma probabile e soprattutto non sorprendente. L’uomo, diversamente da quanto credeva Benedetto Croce, non è spinto dalla ricerca della libertà ma da quella della sicurezza, ed è pronto a barattare la prima in cambio della seconda. Su questo dato antropologico, come tale ineliminabile, gioca il potere politico in ogni epoca e in ogni sua forma.

Del resto, non occorre essere esperti della storia del comunismo per sapere che esso è crollato, in Europa orientale, non perché le masse volessero libertà ma perché non potevano più sopportare che alla sua privazione non corrispondesse più la sicurezza economica garantita dai i regimi. E, in questo caso, non parliamo solo di sicurezza economica ma propria di sicurezza del corpo e della salute. Chi ritiene, come me, e come tanti in questa sede, che il lockdown anche a rana bollita sia un errore e che peraltro serva a poco a combattere la pandemia, deve sapere che conduce una battaglia di minoranza e di testimonianza eretica e quasi sovversiva.

Il partito del lockdown è forte, ed è quasi un blocco sociale: parte di impiego pubblico, di imprenditoria sovvenzionata e assistita, di percettori di reddito di cittadinanza, di pensionati. A questi, rigorosamente, che l’Italia vada in malora forse definitiva dal punto di vista economico e che si avvii verso un tragico, e irreversibile se non forse nei secoli, declino, importa veramente poco, perché ad assicurare i loro bisogni c’è la mano protettrice dello Stato.


Condividi questo articolo


5 Commenti

Scrivi un commento
  1. I nostri politici, supportati da media servili, fanno terrorismo per ottenere consenso dalla massa (poco consapevole), quando poi propongono chiusure draconiane (a vanvera).

    E tutti gli ignoranti (coloro che ignorano) sono contenti, cercando sollievo dal terrore e percependo le chiusure come una speranza di uscirne vivi.

    Anche ieri si e’ visto, senza alcuna necessita’ nel discorso che facevano, al TG5 (Berlusconi) i carri militari con le bare di 5 mesi fa’…
    Puro terrorismo pro governativo…

  2. Sembrerebbe che le restrizioni imposte dal Governo siano vissute da molti come grave limitazione delle libertà personali, ma probabilmente sono solo sfruttate dalla opposizione per fare campagna elettorale. E quindi sono tutti “brutti, cattivi e comunisti”.. non è comunismo. Non fate come quei cretini che gridano al fascismo per ogni idiozia, altrimenti si perde il senso delle parole (che è importante).
    Tornando alle restrizioni mi chiedo, quali sono le proposte dei politici (e dei giornalisti), di opposizione?
    “Imprenditori poveri cristi sacrificabili..” e quindi? A fronte di 10.000 nuovi contagi/giorno qual è l’alternativa? Aspettare che la pandemia faccia il suo corso?

    • Sì. Visto che lo farà indipendentemente da questi riti magici.
      O meglio ancora, CURARE LE PERSONE CON I FARMACI. Come si fa per qualunque altra malattia. O le risulta che per le altre infezioni si adottino bizzarre e bizantine regole sulla vendita di bevande al pubblico?

      Detto ciò, i “contagi” non vogliono dire nulla. Il punto sono gli ammalati, in particolare quelli gravi.
      Siamo tutti contagiati da una quantità enorme di virus, il nome tecnico è viroma. E viviamo la nostra vita tranquillamente. Poi accade di ammalarsi, di tanto in tanto, e allora assumiamo farmaci e stiamo meglio.

      Più semplice proprio non riesco a farla.

  3. IO sono un pensionato, ma questa situazione mi fa schifo, mi sento proprio ingabbiato, la mascherina mi da molto fastidio, e anche danni, visto che blocca parzialmente la respirazione, come tutte le altre regole spesso assurde.
    Chi baratta la libertà per la sicurezza non è degno di nessuna delle due, lo disse uno degli scrittori della costituzione americana, credo sia sempre valido.
    Non cè niente di meglio che il terrore per far star buone le pecore.
    Putroppo ho a che fare con roba assai peggiore del virus, provoca molti più morti tutti i giorni dell’anno tutti gli anni, non è sparita, continua inesorabile, e non viene più curata o cercata come si deve, tanto basta non fare la conta di quei morti

  4. In Cina si gira da mesi e da qualsiasi parte senza mascherina obbligatoria, quelle che si vedono sono di persone che la hanno sempre usata per lo smog. Possibile che il virus sia rimasto solo in Europa, USA e alleati? Mi sa che si voglia spingere la popolazione a ribellarsi e poi usare la scusa dei positivi asintomatici per giustificare un giro di vite verso una dittatura sanitaria completa e irreversibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *