Commenti all'articolo Perché fa bene la Pausini a non cantare Bella Ciao

Torna all'articolo
Avatar
guest
62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
esnaider
esnaider
16 Settembre 2022 15:45

Gentile Max, se davvero il signor Capovilla, mai sentito nominare prima quindi dovrebbe pagarti lui, ti denuncia per immaginarie minacce, spero che noi lettoridle sito di Nicola ti sosterremo.

mauriziogiuntoli
mauriziogiuntoli
16 Settembre 2022 15:39

Ma siamo sicuri che tra comunismo-fascismo-nazi vi siano delle differenze siderali? Di questi tre regimi cosa arriva alla fin fine al cittadino? STATO TASSE MANETTE. Ecco cosa percepisce quando vive in regimi del genere. Economia, libertà, diritti dei singoli rendono l’analogia anche più evidente. Niente li distingue. Prima viene lo Stato coi suoi interessi e li fa passare per quelli di tutti. Poi le tasse sotto forma di retribuzioni infime e le manette in guisa di giustizia giusta e per tutti. Bravi, andate in Cina o a Cuba e sappiatemi dire. Di Hollywood parleremo poi.

David
David
15 Settembre 2022 20:29

Il vero cancro del mondo è la sinistra in tutte le sue forme!Brava Laura,finalmente una con la schiena dritta!

Giovanni
15 Settembre 2022 12:48

Caro Del Papa. credo (anzi, son sicuro) che lei abbia mal interpretato (o volutamente mal riportato, chi lo sa) la frase “la vergogna della musica italiana” che, dal suo articolo, Capovilla ha attribuito a Laura Pausini. La frase completa (“La vergogna della canzone italiana nel mondo, che possa sparire per sempre. Non c’è più dignità, né orgoglio, nella nostra storia. Che schifo che fai, canzone italiana. Sprofonda nel tuo bel mare. Libera il mondo”) rende chiaro che il riferimento era – ironicamente – a “Bella Ciao” e non alla cantante in sé. Non riportiamo informazioni false e/o errate per cortesia.

MARCO BENFENATI
MARCO BENFENATI
15 Settembre 2022 8:41

SOLO PURA VERITA’. COMPLIMENTI !

Nedo Micci
Nedo Micci
14 Settembre 2022 18:22

Out of topic…sempre di donne si tratta.
Sanna Marin , definita OCA da gentile Fabry , in lacrime dopo le polemiche per i video dei suoi balli cosi’ se ne e’ uscita :
” SONO UMANA.IN QUESTI TEMPI BUI, ANCHE IO HO BISOGNO DI GIOIA E LUCE “.

Saranno pure parole banali poiche’ nei ” tempi bui ” ci siamo un po’ tutti ; in primis con noi vecchiarelli a pensare sempre ad un mondo felice e perduto…pero’ la povera Marin che comunque la si giudichi essendo alle prese con un mestiere non facile e pieno di responsabilita.. non proprio una ochetta va , gentile Fabry.