in

Pioggia di gretinate per salvarsi dal caldo

Buongiorno, ieri abbiamo saputo che giovedì 25 luglio è stata la giornata più calda dal 1873 a oggi in molti paesi europei, in particolare in Francia. Molti commentatori hanno usato questa notizia per sostenere che conferma le tesi apocalittiche sul riscaldamento globale di Greta e ambientalisti radicali. A me sembra l’opposto. Nel 1873 non c’era l’inquinamento di oggi, il fattore umano dunque era meno rilevante. Eppure c’erano 43 gradi lo stesso.

Forse significa che il fattore umano non è decisivo e che il clima oscilla tra periodi più o meno caldi. Non sono esperto di clima (neanche il 99% dei commentatori) ma mi pare che la logica dica questo.

Alessandro Gnocchi, 27 luglio 2019

Condividi questo articolo