Commenti all'articolo Superbonus: la strada giusta è la “moneta fiscale”

Torna all'articolo
Avatar
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Fabry
Fabry
28 Maggio 2021 9:52

….infatti da “vecchio” del settore, reputo molto piu interessante specie per i privati e le singole unità immobiliari la restituzione del 75 % in 5 anni con meno lacci e lacciuoli.

geogio
28 Maggio 2021 6:45

Letto articolo. Ma allora questi signori sanno come funziona! cioe’ sanno che piu’ tasse metti e meno entrate hai. Allora mettere tasse vuol dire farsi del male pilotato, e’ evidente. Aumenti Iva, uccidi x imprese, crei altro buco nell’erario. As simple as that

Davide V8
Davide V8
27 Maggio 2021 22:39

Spesa pubblica aggiuntiva, soldi buttati per manie gretine, redistribuzione da tutti ai proprietari di immobili che ne beneficiano (peraltro rapinati con le imposte, a prescindere).
La moneta deve fare la moneta, non giochetti sudamericani.

Ognuno deve pagare meno imposte e scegliere come spendere i propri soldi.

Utnapishtim
Utnapishtim
27 Maggio 2021 22:25

Ci sono diversi rischi connessi a questo superbonus. Ad esempio, se l’impresa appaltatrice gonfia l’importo dei lavori, lo Stato può chiedere indietro al condominio la differenza tra il prezzo congruo e quello finanziato. Inoltre, l’art. 1135, I comma , lett. 4 è sempre in vigore e richiede la costituzione di un fondo pari all’importo dei lavori, a pena di nullità radicale. E poi, chi verifica la qualità dei materiali e la conformità al contratto di appalto? Si sa quanti abusi si possono commettere in materia edilizia, e tutta questa faccenda assomiglia a una bazza che può lanciare l’amaro in bocca.

Albert Nextein
Albert Nextein
27 Maggio 2021 22:06

Ma non riducono le tasse.
E’ il solito trucco buro-statalista.

Flavio Pantarotto
Flavio Pantarotto
27 Maggio 2021 21:51

Appena chiuso il cantiere a casa mia, accuratamente evitate le pratiche per il Superbonus, va benissimo il 50% tradizionale. Oltre a questioni di budget, una di principio: quanti Cittadini, con il miraggio di farlo “aggratis” rinnoveranno la villetta, o la palazzina, mentre lo Stato, non avendo fondi, la lascerà esposta al rischio idrogeologico, endemico in molte zone?
Quante alluvioni, smottamenti, frane, bradisismi, sprofondamenti, incendi inghiottiranno case, anche dall’efficienza energetica classe “A” e relativi residenti, causa incuria del territorio? Nessuna, spero. Ma le statistiche non giocano a favore; sicuro, Sig. Draghi?