Commenti all'articolo Vogliono difendere solo la loro storia: quella “rossa”

Torna all'articolo
Avatar
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luigi Cestaro
Luigi Cestaro
2 Marzo 2019 12:05

Egemonia catto/comunista non va bene per quanto riguarda il ‘catto’: i partigiani bianchi sono stati politicamente ‘silenziati’, il loro ruolo e’ stato misconosciuto e taciuto come la realtà delle foibe. La DC ha dovuto venire a patti col più forte Partito comunista d’Occidente, con vicino Tito e a Nord il Partito comunista francese.

Morfabi59
Morfabi59
28 Febbraio 2019 23:28

Quando frequentavo ai miei tempi, in sostanza la storia si fermava sostanzialmente alla prima guerra mondiale, la seconda guerra mondiale veniva raccontata in maniera marginale, senza grande approfondimento, penso per due motivi, primo, allora era ancora in piedi l’URSS e la Jugoslavia, secondo parecchi testimoni di chi ha vissuto la guerra era ancora in circolazione. Tirare in ballo seriamente l’argomento in quel periodo avrebbe giocoforza costretto i professori a esporsi ( cosa che non volevano fare, anche perche’ soggetti al premio dei 19 anni e 6 mesi ) e gli studenti stimolati da questo argomento sarebbero andati di persona a scovare la verita’ direttamente alla fonte ( nonni e genitori ), in quel caso sarebbe emerso cio’ che il fascismo ha fatto, tutto quello che ha fatto, anche le verita’ scomode che fanno infuriare il Boldrini pensiero, ma avrebbero dovuto mettere in discussione anche che quello che era successo e che stava succedendo oltre la cortina di ferro, tenuto scientemente in sordina. Sono passati 70 anni e “forse” siamo in democrazia, le cose sono cambiate, la storia non puo’ piu’ essere soggetta a distorsioni ed e’ alla portata di tutti, ormai tutti sanno cosa e’ stato il comunismo e che sta per essere fagocitato dal mercato globale, i post-comunisti pseudo-intellettuali, scaricati della classe operaia si attaccano a tutto per rimanere… Leggi il resto »

Manente
Manente
28 Febbraio 2019 13:52

Chi ha pianificato e perseguito la distruzione della scuola non è la Lega, ma la Fedeli ed i somari della entità pidiota come Saviano per i quali la scuola deve cancellare non solo la storia, quanto anche il greco, il latino, la filosofia e qualunque altra materia che apra la mente degli alunni, onde poter veicolare solo il pensiero unico orwelliano, le teorie gender e la “masturbazione assistita” fin dalle scuole elementari!!!

Mario Stipa
Mario Stipa
27 Febbraio 2019 19:44

Quando vedo e sento certa gente corro al bagno per tirare la catena.