Commenti all'articolo 25 aprile, la sinistra ridotta alla faida sulla Nato

Torna all'articolo
Avatar
guest
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Mauro
Mauro
26 Aprile 2022 14:50

x Max Del Papa: fascismo degli antifascisti non è una frase di Flaiano ma di Pasolini,

Mts
Mts
26 Aprile 2022 14:27

La priorità è fare spettacolo, dai cortei alle piazze, dalla guerra alle conferenze stampa su Facebook, dalle terapie intensive ai talk show.

È una grande fiction, basata su sceneggiature fluide. Gli attori si sono dimenticati del motivo per cui sono lì, ma sanno solo che vogliono restarci, per sempre.

The show must go on.

Pigi
Pigi
26 Aprile 2022 12:42

Il reducismo è anche di coloro ai quali manca la vecchia Unione Sovietica come avversario.
Non esistendo più il vecchio avversario, se ne devono trovare di nuovi.
Prima fu la Serbia ad essere bombardata dalla coalizione di reduci.
Ora il nemico è la Russia, solo che stavolta l’osso è troppo duro per i patocrati occidentali, cresciuti nel mondo virtuale della finanza parassitaria oppure dei videogames.
Quelli menano e hanno anche migliaia di atomiche.
Speriamo che i russi mirino alle principali città patocratiche: New York, Londra, Parigi, Bruxelles, MIlano, sedi degli isterici vaccinatori e guerrafondai, e lascino intero il resto

Annibale
Annibale
26 Aprile 2022 12:42

Mao Zedong non avrebbe mai potuto dire che di un gatto non è importante il colore ma la sua abilità: da dogmatico assoluto quale era avrebbe affermato esattamente il contrario.
La frase “non importa se il gatto è nero o bianco: finché catturerà i topi, sarà un buon gatto” appartiene a Deng Xiaoping il quale disse anche che “arricchirsi non è un reato”, in netto contrasto con quello che era stato il pensiero di Mao.