Commenti all'articolo 3 motivi per cui i no vax dovrebbero pagarsi le cure

Torna all'articolo
Avatar
guest
931 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
bruno
bruno
9 Settembre 2021 16:22

Caro franco battaglia, dici bene che se uno va in moto senza casco e fa un incidente giustizia vuole (e assicurazione) che non verrai indennizzato perche’ colpevole. Allora perche’ non applichiamo lo stesso criterio per quell’altra malattia che si chiama AIDS per prendersi la quale bisogna andarsela a cercare consapevolmente, in piu’ andando contro tutte le leggi della natura? Per il fumo, almeno, lo Stato ti avverte “il fumo uccide” mentre per i titolari di comportamenti omosessuali, drogati e puttanieri sta preparando un DDL (Zan) con il quale PREMIA chi danneggia se stesso e la societa’ poiche’ ci costa una ventina di miliardi l’anno.

Rino
Rino
2 Settembre 2021 8:19

Gentile prof. Battaglia, che delusione! Questo articolo è solamente propaganda filogovernativa. E’ da un anno e mezzo che noi italiani siamo vittime di un sistema, che ha come conseguenza la limitazione delle nostre libertà, comprese le sue. Virus mai isolato, i PCR usati come strumenti diagnostici non ritenuti idonei dall’OMS e dallo stesso ideatore, cure con farmaci già a disposizione vietate e con il dogma che solo il vaccino ci salverà quando invece non garantisce l’immunità dalla malattia come erroneamente viene ripetuto ossessivamente da tutti i media e dal governo.

Luca B
Luca B
1 Settembre 2021 0:35

Allucinante, Battaglia non sa che il vaccino riduce sì il rischio di grave malattia fino al 90%, ma non offre alcuna immunizzazione “totale” per cui è assurdo obbligare a pagare le cure chi non è vaccinato dato che:
1) il vaccino non è obbligatorio
2) non fornisce alcuna immunizzazione
3) e che, poiché tutti i contribuenti pagano obbligatoriamente il SSN, lo stesso SSN non può esimersi dal fornire un servizio che gli è richiesto

Alberto
Alberto
29 Agosto 2021 15:56

“Per alcune malattie abbiamo un meraviglioso presidio che consente di immunizzarci e evitarci la malattia” frase fulcro dell’articolo, non è corretta. La copertura del vaccino viene attualmente stimata al 50% in Israele, ossia non è uno strumento meraviglioso, è uno strumento come lo sarebbero state le cure domiciliari, ostacolate da Governo ed AIFA. Ma non è meraviglioso anche perché è indiscutibile che sia sperimentale e non innocuo. Perché SINOVAC, vaccino convenzionale, non viene approvato velocemente? Convincerebbe molti a vaccinarsi, più delle frasi terroristiche di Draghi e l’appello all’atto d’amore del papa.