Appunti sudamericani

“330 morti, 767 casi sospetti”. Dal Brasile preparano il nuovo allarme virus

Ogni giorno uno sguardo esclusivo sul mondo americano e sudamericano

lula brasile © kwasny221 tramite Canva.com

SOS dengue in Brasile: più di 1,3 milioni di casi, 330 decessi accertati e 767 morti sospette su cui si indaga

Questi i dati del Ministero della Salute, che ha anche riferito che stanno indagando su altre 767 vittime. Nei primi mesi del 2024, il Brasile ha registrato un tasso di 19.544 infezioni al giorno. Anche lo Zika virus ha alzato la testa nel 2023, con 1.035 casi, il dato più alto dal 2019. Entrambe le malattie oltre al chikungunya sono trasmesse dalla zanzara Aedes aegypti. Qui a San Paolo è stato dichiarato lo stato di emergenza, dopo 138.259 casi, 300 casi ogni 100.000 abitanti, 31 decessi e 122 morti sospette. Emergenza dichiarata anche negli stati di Minas Gerais, Rio de Janeiro, Brasilia, Acre, Goiás, Espirito Santo e Santa Catarina. Il numero di casi nei primi due mesi del 2024 in Brasile supera del 390% quelli dello stesso periodo del 2023.

Paolo Manzo, 10 marzo 2024


Tutto sull’America Latina e il suo impatto su economia e politica del vecchio continente. Iscriviti gratis alla newsletter di Paolo Manzo http://paolomanzo.substack.com. Dopo una settimana se vuoi con un abbonamento di 30 euro l’anno avrai diritto oltre che alla newsletter a webinar e dossier di inchiesta esclusivi.


Nicolaporro.it è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati (gratis).

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli