in

Aboliamo le commissioni parlamentari

morra mafia
morra mafia

Dimensioni testo

Le parole di Nicola Morra hanno scatenato una delle ultime polemiche politiche di cui non si sentiva il bisogno. Da presidente della commissione Antimafia ha lanciato accuse di infiltrazioni mafiose nelle prefetture e al ministero dell’Ambiente. Gli è stato chiesto conto e ragione, vedremo. Mi pare che l’ennesima tempesta mediatica abbia avuto soprattutto il vantaggio di ricordarci dell’esistenza (politica) di un ex-grillino (oggi Gruppo Misto) in cerca di visibilità.

Ma come biasimare Morra? I presidenti devono pur dare conto delle attività e delle conoscenze acquisite dalle commissioni che presiedono. Peccato che queste (le commissioni parlamentari) non sembrino costituite per fornire un servizio alle Camere e al Paese (la Costituzione le prevede solo per presentare disegni di legge all’aula). La loro esistenza sembra giustificarsi in funzione della moltiplicazione di visibilità richiesta dai loro presidenti, vicepresidenti e segretari, leader veri o aspiranti, rappresentanti di parte o di partito da premiare o da tacitare per crediti accumulati dentro e fuori il Parlamento. Tante commissioni, tanti presidenti. Una superfetazione degli organi parlamentari che non fa onore a chi rappresenta il Popolo italiano e che ha tutti gli strumenti ordinari per svolgere il proprio mandato, seguendo l’indicazione della Costituzione (articolo 72).

A chi servono veramente le commissioni

Una provocazione: non sarebbe meglio cancellare un po’ di commissioni parlamentari, tra permanenti e consultive, monocamerali e bicamerali, di vigilanza e di controllo, speciali e d’inchiesta? Oltre alle 14 commissioni che ciascun ramo del Parlamento costituisce all’atto di formazione di ogni legislatura, ci sono poi quelle non espressamente previste dai Regolamenti, ma decise per legge e per una sorta di tradizione: quelle “permanenti”, di cui non si fa menzione nel dettato costituzionale.

Uno studio del Senato ne ha contate sette tipologie per poco meno di 200 titoli, che moltiplicato per almeno sei o sette legislature (si sono moltiplicate dalla decima legislatura in poi) fa un totale di circa 1500 commissioni – oltre alle 28 di base per ogni legislatura – in settant’anni di storia repubblicana parlamentare. Una media di almeno 20 commissioni speciali (spesso permanenti) per ogni anno.

Vi racconto la mia esperienza

Per diretta testimonianza – come presidente dell’Inps – ho avuto occasione di avere spesso a che fare con la “bicamerale” degli Enti gestori della previdenza italiana. Non credo che l’Istituto che ho avuto l’onore di presiedere abbia mai beneficiato di alcuna indagine o reportistica specifica o qualificante prodotta dalla commissione. Ho ricevuto solo molte telefonate dei componenti e dei presidenti per suggerire o segnalare situazioni personali, o per raccogliere il mandato a fare da intermediario nelle stanze del potere.

Al netto della possibile sfortuna – può capitare di non incrociare sempre i migliori – ho il sospetto che la gran parte delle attività delle commissioni speciali e permanenti potrebbe ricadere nella quotidianità dei lavori parlamentari.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pigi
Pigi
19 Ottobre 2021 10:29

E’ una lezione per tutti quelli che avevano creduto a variegate soluzioni che avrebbero debellate il virus. Li metto tutti insieme.
– chiudiamo per riaprire.
– le mascherine fermano il virus
– i vaccini sono l’unica strada per tornare alla vita di prima

Pigi
Pigi
19 Ottobre 2021 10:29

E’ una lezione per tutti quelli che avevano creduto a variegate soluzioni che avrebbero debellate il virus. Li metto tutti insieme.
– chiudiamo per riaprire.
– le mascherine fermano il virus
– i vaccini sono l’unica strada per tornare alla vita di prima

Sembrano posizioni diverse, ma in realtà sono la stessa posizione vista da diversi punti.
Una posizione che deriva da speranze di un rimedio salvifico, non supportate da alcun dato certo.
Non è dimostrato che chiudere serva.
Non è dimostrato che la mascherina serva.
E infine, per i vaccini, non era dimostrata la durata, l’efficacia e neanche l’irrilevanza degli effetti collaterali.

Gianni
Gianni
13 Ottobre 2021 22:28

Una commisione una che sia venuta a capo di qualsiasi cosa esiste? Ci facci il piacere

Carlo Ceni
Carlo Ceni
13 Ottobre 2021 19:16

” Aboliamo le commissioni parlamentari “. E che cavolo li mettiamo a fare tutti quei cretini che affollano il parlamento? Diamogli l’illusione di fare qualcosa se no 4 anni, anche se a 200/300 mila euro all’anno oltre a privilegi vari, sono lunghi da passare senza fare un cavolo. I 5 stelle sono stati un disastro ma una cosa buona l’hanno fatta e bisogna dargliene merito: hanno ridotto questi cretini di più o meno 300 unità. Si poteva fare di più e ridurli a non più di una cinquantina? Certo! Ma accontentiamoci lo stesso.