Commenti all'articolo Alexa, quando l’intelligenza artificiale batte l’Onu

Torna all'articolo
Avatar
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
27 Maggio 2019 0:09

Sembra che l’intelligenza artificiale sia stata scoperta oggi, nella compagnia nella quale ho lavorato abbiamo cercato di usarla per imitare le decisioni prese da ingegneri NON FUNZIONA per una ragione molto semplice, si basa sulla conoscenza di esperienze e si assume che questi dati rmarranno invariati, cosa che é rara in un mondo dove tutto cambia e dove ci sono sempre eventi imprevisti. Se il software é usato per muovere un oggetto meccanico tutto va bene se l’oggetto meccanico non soffre deterioro per un temp sufficentemente lungo per giustificare il costo di generare il sofware, mantenerlo e per fabbricare l’oggetto. La cosa cambia se si fanno molti oggetti e che si migliorano nel tempo, il che fa cambiare l’uso e il software. Non ci possiamo illudere, lo vediamo nella gara dei modelli cellulari sempre piú cari per un mercato che inevitabilmente si restringerá. Se infine parliamo di applicazioni alla chirurgia, non vorrei pensare cosa a cosa succederebbe se un presuppuesto del software non fosse applicabile, e il massimo é che ogni oggetto comandato da una intelligenza artificiale é cosí complicato che qualsiasi difetto, per piccolo che sia, nelle decine di esensori di tutti i tipi . Spero che nessuno sia stato alla guida di un a macchina elettrica in discesa al scaricaricarsi la batteria, niente risponde, non avete che una… Leggi il resto »

Ivan
Ivan
26 Maggio 2019 6:45

E se uno utilizza Alexa come sveglia, come timer in cucina, per ricerche veloci, o per prendere appunti che serviranno in seguito…magari spendendo solo 29.90 (versione base in offerta)? Si, ci sono molte persone diversamente intelligenti. Ha ragione. Buona vita

Mirka
Mirka
26 Maggio 2019 0:38

Comprarlo per fare quattro chiacchiere è sicuramente una stupidaggine… Comprarlo per accendere o spegnere vocalmente le luci di casa, aprire o chiudere le tende o le tapparelle, accendere il riscaldamento o il condizionatore può avere un senso… soprattutto se questo tipo di automazione lo si installa, insieme ad Alexa, in casa di una persona diversamente abile…

rocco
rocco
25 Maggio 2019 22:51

visto che si trova, può chiedere ad Alexa se conosce la parola “paliatone”?
haahahha
mi scusi se sono irriverente, nè voglio essere offensivo, ma queste follie elettroniche non possono far altro che suscitare l’ilarità.
ma cazzarola, possediamo l’organo più complesso e meraviglioso di cui ci facciamo vanto tanto da definirci Homo Sapiens Sapiens è dobbiamo far uso di intelligenze artificiali?
abbiamo una mente, un cervello che è una meraviglia della natura, capace di ricordare, elaborare, pensare, creare, fingere, stupire e miliardi di altri effetti strabilianti
e ci dobbiamo servire di una caccavella dalla voce femminile così da atrofizzare quelle meravigliose proprietà emergenti dal nostro cervello?
Non mi meraviglio, allora, se ci sta chi crede nella Terra piatta, il grillismo, viva l’ignoranza funzionale…
queste cretinate di intelligenze artificiali da decelebrati vanno vietate, per il bene dell’umanità