in

Il dibattito sull'auto elettrica

Auto elettrica in fiamme: “È il quarto caso”. Cosa succede alle batterie

auto elettrica in fiamme

Dimensioni testo

: - :

Per carità, anche le auto a benzina prendono fuoco così come gli autobus di Roma. Però nel mondo girano milioni di motori endotermici mentre di auto elettriche per ora se ne registra un esiguo, e ben remunerato, numero. In vista della “rivoluzione green” imposta dall’Ue, che costringerà le case automobilistiche a dire addio al motore a scoppio entro il 2035, non si può dunque non riportare quanto successo in queste ore in Florida. Dove una Jaguar I-Pace ha preso fuoco dal nulla dopo essere stata ricaricata.

La notizia è stata riportata dal portale specializzato americano, Electrek. In sostanza il signor Gonzalo Salazar ha comprato quest’auto elettrica nel 2019. Fino a giugno del 2022 nessun problema, poi succede il patatrac: “Il 16 giugno ho collegato l’auto prima di andare a letto – ha scritto in una mail a Electrek – La mattina del 17 giugno mi sono svegliato e ho staccato la spina dalla macchina. Più tardi quella mattina, ho deciso di fare alcune commissioni. Quella mattina ho guidato per circa 12 miglia prima di tornare a casa e parcheggiare l’auto nel garage, lasciando la porta del garage aperta. Mentre facevo le cose a casa, ho sentito degli scoppi provenire dal garage. Ho deciso di andare a vedere da dove provenivano i suoni e, entrando nel garage, mi sono trovato di fronte a uno spesso muro di fumo. Il mio pensiero è stato immediatamente: ‘Quando c’è fumo c’è fuoco’ e ho bisogno di portare la macchina fuori dal garage di casa”.

Sul vialetto pubblico l’auto s’è prima incendiata, poi ci sono stati altri scoppi e la bella Jaguar “è stata avvolta rapidamente dalle fiamme“. Solo l’intervento dei vigili del fuoco, con tanto di schiuma ignifuga, ha permesso di domare l’incendio. “C’erano detriti che volavano dappertutto – ha detto Salazar – quindi ho mantenuto le distanze. Dopo che i vigili del fuoco hanno versato la schiuma per molto tempo, l’auto stava ancora emettendo un ronzio proveniente dalla parte anteriore dell’auto”.

Non si tratterebbe di un caso isolato. Electrek spiega che si tratta del quarto incidente noto al questo tipo di batterie I-Pace, “il che sta sta iniziando a essere significativo considerando il numero relativamente piccolo di unità sulle strade”. A questi vanno aggiunti infatti i 17 incendi noti di un’altra batteria, la Bolt EV. Il portale fa notare che per ora le statistiche degli incendi di auto elettriche e a motore a scoppio non sono molto differenti. Il problema, però, non è quando l’auto s’incendia dopo un incidente stradale. Ma se lo fa “quando il pacco batteria del veicolo elettrico prende fuoco da solo senza fattori esterni”. Come sembra essere accaduto in questo caso.