in

Biden fa come Trump: “Rimpatriamo tutti i migranti”

Ogni giorno uno sguardo esclusivo sul mondo sudamericano

Dimensioni testo

: - :

Con il “Dollaro Coldplay”, l’Argentina ha già 15 diverse quotazioni di cambio con la valuta USA, un record mondiale

Con la creazione del dollaro “Coldplay”, lanciato ieri per aiutare i produttori dello spettacolo, offrendo loro un dollaro più “abbordabile” per fare concerti in Argentina, il dollaro “Qatar”, che si applica a chi va ai Mondiali usando carte di credito, l’Argentina ha ora 15 tipi di quotazioni ufficiali di cambio. Introdotto anche il “dollaro Netflix”, la cui quotazione è applicata ai servizi di “streaming” esteri pagati con carta di credito, come Netflix , Spotify, ecc.  Infine, c’è anche il “Crypto dollar”, per chi fa compravendita di criptovalute, che sono tassate dalla Banca Centrale. Ecco i 15 tipi di dollari oggi usati nel “paradiso kirchnerista”: Coldplay, Qatar, Ufficiale, Minoranza, Solidarietà, Blu, Netflix, Estero, Soia, Borsetta, Dollaro conteggiato con regolamento, Senebi, ADR, Prodotto e Cripto.

Ortega chiude altre 100 ONG, 8 sono italiane.

Sale così a 2.375 le ong costrette a chiudere dalla dittatura di Daniel Ortega.  19 delle 51 ONG internazionali cancellate ieri provengono dagli Stati Uniti e 8 dall’Italia.

L’Europarlamento denuncia le condizioni di schiavitù dei medici cubani in Calabria

Gli eurodeputati di vari gruppi hanno denunciato ieri le condizioni di schiavitù dei medici cubani in Calabria. I parlamentari hanno firmato una lettera ricordando che le Nazioni Unite (due volte negli ultimi tre anni), la IACHR , Human Rights Watch , Human Rights Foundation , Prisoners Defenders e numerose istituzioni in tutto il mondo, che hanno dato voce a più di 1.100 testimonianze recenti delle vittime, hanno studiato ed esposto in dettaglio la schiavitù a cui sono sottoposti i medici cubani che lavorano all’estero. “Il grado di schiavitù che subiscono è tale che se questi medici lasciano il loro lavoro, sono considerati ‘disertori ‘, così che se si trovano all’interno di Cuba quando ciò accade, l’attuale codice penale li punisce con otto anni di reclusione , mentre se la “diserzione” si verifica all’estero, è loro vietato entrare a Cuba per otto anni, il che ha causato migliaia di bambini a Cuba a diventare di fatto “orfani”, situazione denunciata dal Comitato delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia lo scorso giugno”, hanno denunciato.

Nella lettera, indirizzata al presidente della Regione Calabria e al Commissario facente funzione per la Sanità e le Emergenze sanitarie regionali, Dott. Roberto Occhiuto, i deputati hanno ricordato che “la regione Calabria ha concordato con il governo cubano l’assunzione di 497 medici cubani”. Inoltre, hanno sottolineato che “i rapporti di Human Rights Watch (23 luglio 2020), Human Rights Foundation (16 giugno 2020), Commissione interamericana sui diritti umani (Rapporto annuale 2020), Dipartimento di Stato degli Stati Uniti (Report on Diritti umani a Cuba 2021), il Parlamento europeo (Risoluzioni del 10 giugno 2021 e 16 settembre 2021), il Comitato delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia (Rapporto del 16 giugno 2022), hanno denunciato la violazione dei diritti del lavoro dei medici nell’ambito di contratti simili”.

Infine, hanno ricordato che, in particolare, il Parlamento europeo ha condannato le missioni mediche cubane all’estero come una forma di schiavitù nella sua risoluzione del 10 giugno 2021. Lo scorso agosto il presidente della Calabria, Roberto Occhiuto , ha annunciato l’accordo con il regime cubano per inviare quasi 500 medici nella regione nei prossimi mesi, per colmare la carenza di personale negli ospedali, dove il sistema sanitario è in una situazione drammatica da anni.

Biden va alla guerra contro i migranti venezuelani in vista delle elezioni di midterm

Gli ufficiali dell’immigrazione statunitensi inizieranno a rimpatriare i migranti venezuelani in Messico, ha annunciato ieri l’amministrazione Biden. Il cambiamento di politica avrà enormi implicazioni. ”Con effetto immediato, i venezuelani che entrano negli Stati Uniti tra i porti di ingresso, senza autorizzazione, saranno rimpatriati in Messico”, ha dichiarato l’amministrazione Biden in un comunicato. La misura è elettorale visto che Biden ha le elezioni di midterm e così userà da oggi come non mai il Titolo 42 introdotto da Trump durante l’emergenza Covid per cacciare venezuelani disperati.

Nelle ultime settimane circa 1.000 venezuelani hanno attraversato il confine meridionale degli Stati Uniti ogni giorno, secondo gli ultimi dati disponibili della Customs and Border Protection. Un funzionario che ha familiarità con il programma, che ha parlato al Washington Post a condizione di anonimato perché non è autorizzato a discuterne, ha espresso scetticismo sul fatto che il piano possa avere successo visto che il Messico accetta di rimpatriare solo poche centinaia di migranti al giorno.

Il fatto che le loro espulsioni saranno mascherate da preoccupazioni per la salute pubblica poche settimane dopo che il presidente Biden ha dichiarato la pandemia ‘finita’ è inquietante. Circa un quarto dei 28 milioni di persone stimate in Venezuela hanno lasciato il paese negli ultimi anni dopo che la sua economia è crollata sotto il regime chavista. Solo l’Ucraina dilaniata dalla guerra ha oggi uno spostamento di popolazione maggiore del Venezuela.