Commenti all'articolo Cari Serra e Bersani, è la sinistra quella “anormale”

Torna all'articolo
Avatar
guest
34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
LUCATRAMIL
LUCATRAMIL
8 Giugno 2020 19:10

Sal, ma parli del Corsera come di un giornale autorevole. Devi essere molto giovane. Il Corsera era pro socialismo ai primi del novecento, poi sostenne il Fascismo, poi la DC, e, negli ultimi tempi, ha trovato comodo scodinzolare per la Sinistra. Piuttosto, meglio Dagospia!

Giuseppe Spotti
Giuseppe Spotti
8 Giugno 2020 11:28

Comunisti infami sempre contro gli italiani.

Giardi gaetano
Giardi gaetano
8 Giugno 2020 4:19

Ma di cosa stiamo parlando? Il re e’ nudo, non e’ una novita’ l’hanno gia’ descritta intellettuali di grande livello. La magistratura si ammantava di pregi,valori ed una reputazione mai controllata ma sempre osannata. Ora i fatti e non le chiacchiere hanno sancito che la magistratura e’ fatta da uomini con le loro pulsioni, le loro anomalie, i difetti e anche gli odi per cui il castello di carte e’fragorosamente crollato su se stesso. Devono ricreare la credibilita’ perduta ma per farlo devono essere capaci di imporsi il saio e riprendere il cammino della fiducia del popolo e della nazione con molta umilta’. E’ come chiedere al ricco epulone di rinunciare alle sue ricchezze ossia di condannarli all’oblio.

Hamelin
Hamelin
7 Giugno 2020 17:47

A proposito di scelta dell’avversario illuminato. Traggo dal libro per Laterza “Notturno italiano” di un noto reazionario, Lucio Villari: “dal 1903 Papini e Prezzolini svolsero da destra una qualche funzione di stimolo alla formazione di una borghesia sicura del proprio ruolo di classe dirigente, decisa nel contribuire alla sviluppo del capitalismo industriale più aggressivo, e incurante di altri interessi che non fossero i propri, ferma nell’impedire la formazione di uno Stato sociale, intimorita non dalle idee ma dalle pratiche della lotta di classe. … Serpeggerà per linee interne fino al fascismo”