Commenti all'articolo Caro Porro, a 19 anni sono recluso e demonizzato

Torna all'articolo
Avatar
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
A.L.
A.L.
28 Gennaio 2021 19:08

Thomas, coraggio. Scrivo parole probabilmente inefficaci perché a volte è difficile misurarsi con la vita degli altri, ma sono sentite e ti esprimo tanta solidarietà. In te leggo sia la rabbia che l’orgoglio. Quello che a volte manca (oltre a tutto ciò che ci è stato tolto), alla tua e a qualunque età, sono le persone che la pensano come te: non sempre si trovano, e allora è una continua piccola e sfibrante lotta quotidiana con famiglia, amici, colleghi… Queste persone ci sono invece, e sono tante, ma non sempre vicine. Poi, tutti sono diventati nervosi, anche i giovani. Non si può far finta che un andamento tanto innaturale della vita, del quale non sono chiare le vere ragioni (la malattia c’è ma tocca alle corrispondenti competenze gestirla e potrebbe essere gestita bene), non abbia riflessi sul corpo e sulla mente. Li ha. La colpevolizzazione dei giovani c’è, dura da mesi, c’è anche in molte famiglie e non è facile uscire e far finta di niente quando magari vivi col nonno o con un genitore che non può permettersi neanche un giorno di malattia perché sta per perdere il lavoro… Inoltre, non si tratta solo delle cose che si possono o non possono fare in questo periodo. Il senso di stravolgimento riguarda tutto… la sensazione che sia una guerra inutile,… Leggi il resto »

Alessandra De Marta
Alessandra De Marta
26 Gennaio 2021 9:28

Vi hanno rubato i tanti momenti belli e spensierati che ragazzi come te avrebbero dovuto avere e quello che è più triste è che nessuno ve li darà indietro e questo in nome di una grande sceneggiata di onnipotenza e serietà. Sono una nonna e provo tanta pena per voi ragazzi!

Angela
Angela
25 Gennaio 2021 21:01

Ma 19 anni è l’età della ribellione alle regole tutte, e della conquista
Vedo che per questa generazione non è così! Recluso?? Puoi uscire e fare ciò che vuoi, fare sport, mica esistono solo le palestre, incontrarti con amici, parenti, fidanzate ed amanti! Cene a casa di amici, pizze e grigliate Non sei costretto a farti i conti in tasca e mantenere una famiglia! Ma che pensiero hai??
Imparino i 19enni a lottare per conquistarsi la libertà, i soldi e gli spazi! Imparino a ribellarsi, anche ai genitori, condizione prima per crescere, maturare ed assumersi le responsabilità
Insomma, invece che inc.azzati con la voglia di Agire e cambiare le cose, depressi e senza idee e volontà!!

Cullà
Cullà
25 Gennaio 2021 20:10

Thomas. Ho 10 anni tondi più di te. Comprendo e condivido frustrazione, rabbia, mancanze, insomma tutto della tua lettera tranne una cosa: ma per quale arazzo di motivo tu e i tuoi coetanei *andate dietro* a tutte queste idiozie? Occhio che non è una predica stile 68ini “noi alla vostra età ammazzavamo la gente in piazza (bravi stronzi)”, ma un “caloroso invito” molto più terra terra: ho passato la mia adolescenza e la prima età adulta a gestire il mio tempo libero tra concerti (non autorizzati), feste in casa (non autorizzate), feste nei boschi (non autorizzate) e via così. Ma cosa ve ne frega se “si può” vedersi con gli amici e farsi uno spritz? Io che da perdere ho parecchio non ho smesso un minuto, finché ha permesso il tempo, di far grigliate. Ora che non lo permette, becco gli amici per un aperitivo o una cena tutte le volte che riesco. Li invito da me, vado da loro, insomma tolti i bar che sono chiusi va tutto avanti come prima. Vi hanno davvero rincoglionito al punto di pensare che qualcuno possa decidere se “si può o non si può” stare in compagnia a cazzeggiare? Hai 19 anni o 9? Se ti vuoi fumare una sigaretta telefoni all’hotline del Ministero per sapere se è il caso? In ultimo, anticipo… Leggi il resto »