in

Il Padreterno è liberale

Caro Porro, caccia al tesoro finita male: “Prenda l’ascensore, è l’unica copia”

nicoloa porro libreria

Dimensioni testo

Caro Porro, forse ti interessa sapere…

se la maggior parte dei milanesi, radical chic di ritorno, komunardi di bella presenza, al ponte di Sant’Ambrogio, si dirigono speditamente, verso mete accessibili con i loro SUV 4×4 e i loro borselli di Gucci, qualcuno resta in città e cerca di far girare l’economia, provvedendo ad acquistare, qua e là, qualche dono per Natale. Così è.

In un centro città blindato per la prima della Scala, mi aggiro tra luminarie accese/spente e approdo nella libreria per eccellenza, cioè Hoepli, tralasciando le varie ed eventuali Feltrinelli di serie rossa. All’ingresso mi accoglie il personale, gentilissimo, più o meno mascherato. Cerco e ricerco sui banconi delle novità “Il Padreterno è liberale”, mi servono alcune copie, per liberali convinti, per conservatori da convincere e, su tuo consiglio, per quel milanese che ha votato Pd, e ora sta sciando sulle piste appena innevate di Courma. Niente.

Vuoi vedere che anche la mia libreria preferita ha preso una deriva politically correct? Un pochino imbronciata e intimidita, chiedo lumi al personale del banco informazioni. Senza imbarazzo e, soprattutto, senza alzata sopracciliare, ma con sorriso a 32 denti, mi viene comunicato che, forse, e dico forse, al IV piano, quello degli eventi, ne rimane una sola copia e, inaspettatamente, mi fanno fretta: “Prenda l’ascensore, così fa prima”.

Poco dopo esco dal negozio con la mia unica copia del tuo libro, trovata per vera fortuna, in una delle più grandi e fornite librerie del centro di Milano.

Forse, per le altre copie, mi rivolgerò alla Feltrinelli.
Ad maiora

Cristina De Fazio
Commensale della Zuppa


Il Padreterno è liberale si trova in libreria? Non ve lo ordinano? Non siete riusciti a scovarlo? Leggete qui e partecipate alla “caccia al tesoro”: sennò dove lo prendete per regalarlo a un comunista?