in

Caro Porro, così la Raggi beffa i negozianti

virginia raggi

Dimensioni testo

Caro Porro,

vorrei fare una segnalazione in merito all’ultima ordinanza emanata dal sindaco Raggi per tutto il territorio del comune di Roma. L’ordinanza è la n.115 del 2 luglio 2021 e vieta con effetto immediato la vendita di alcolici di qualsiasi genere dopo le ore 18 per i negozi di vendita al dettaglio e quella di alcolici in bottiglie di vetro dalle ore 20 per i negozi con licenza di somministrazione.

Oltre alla grave disparità di trattamento tra i due tipi di esercizi commerciali che già di per sé varrebbe a contestare giudizialmente l’ordinanza stessa in quanto palesemente lesiva della libertà di commercio e della leale concorrenza, vorrei sottolineare come questa ordinanza vada a colpire tutti i piccoli negozi di quartiere che sono stati già penalizzati dal lockdown e adesso vengono nuovamente vessati da questa ordinanza senza di contro nessuna tutela o ristoro.

In particolare, io sono l’avvocato di un piccolo negozio di bevande (alcoliche e non) gestito da ragazzi che hanno investito i loro risparmi in questa attività e adesso saranno costretti a chiudere visto che l’ordinanza sarà in vigore fino al 15 settembre.

Resto a disposizione per eventuali chiarimenti sulla vicenda.
Cordiali saluti,
Oriana Oddo