in

Caro Porro, follia sui vaccini: c’è posto per i giovani e non per gli anziani

Dimensioni testo

Buona sera dr. Porro,

è la prima volta che scrivo a un personaggio pubblico, ma in questo periodo buio dove sembra che la maggioranza delle persone abbia perso i più basilari principi di raziocinio e di buon senso, Lei è l’unico che mi sembra ancora con i piedi per terra.

Le spiego la questione: ci stanno bombardando da ogni lato (politici, Tv, figure istituzionali, medici, artisti ecc ) con parole che invocano la responsabilità, che invocano sacrifici per tutelare la nostra salute e il fatto che gli anziani continuino (vaccinati o meno) ad essere i più esposti ai grandi rischi del Covid è ormai risaputo e riconosciuto dai più. Il problema delle ospedalizzazioni riguarda per lo più loro, visto che sono anche quelli che sono stati vaccinati per primi e ormai per alcuni sono 8/9 mesi.

Bene, io ho un padre di 88 anni, paziente fragile, ha una malattia rara del sangue (una displasia del midollo) immonodepresso, a rischio dialisi e cardiopatico, e poi ho mia madre che ha 85 anni, rispetto a mio padre sta bene, ma anche lei cardiopatica e con vari acciacchi dell’età. Sono tre settimane che provo a prenotare per loro la terza dose. Noi abitiamo a Legnano e vicino a noi c’è l’ospedale vecchio (quello dismesso) che è un centro vaccinale , poi c’è l’hub di Malpensa, solo che le date disponibili per i miei anziani genitori sono tutte disponibili da metà dicembre in poi ed in ospedali di Milano o peggio Erba, Como ecc.

Ora Lei capisce che, non permettendo nemmeno di prendere un appartamento unico per entrambi, per me che lavoro da poco in un piccolo ufficio diventa complicato prendere giorni di ferire in continuazione. Il problema però non è questo, quello che vorrei segnalare  è che, colta di un dubbio, provo a prendere appuntamento per prima dose, per mio figlio 20 anni che non è vaccinato in quanto in agosto ha avuto il covid, ebbene indovini? Per lui c’è posto 29/11 all’hub di Malpensa!

Ma scusi, allora a pensar male ci si azzecca! Ma un 20enne che non ha nulla da temere dal Covid ha la precedenza su un 88enne fragile, solo perché hanno la fregola di vaccinare più persone possibili? Non creda che io non abbia provato a chiedere per i miei genitori anche in farmacia, ho anche telefonato all’ospedale di Legnano, nulla, mi dicono tutti che devo passare dal sito regione Lombardia. Ma allora veramente si vuole cercare di fermare i ricoveri e i morti, oppure lo scopo di tutto questo circo è un altro ?

La ringrazio per l’attenzione e per la Sua voce (una delle poche) critica sulla gestione di questa pandemia.

Cordiali saluti,
Sabrina P.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gianni
Gianni
25 Novembre 2021 10:05

lo scopo è un’altro……….chieda al governatore che aveva promesso allo scoppio della presunta pandemia un aumento 585 posti T.I. e ad oggi non sono attivi 46

Pierantonio ravera
Pierantonio ravera
25 Novembre 2021 7:51

Una semplice risposta questi farabutti xchè di faranutti vigliacchi si tratta, sperano che noi anziani crepiamo ancora un po’ così risparmiamo le pensioni e avranno più soldi per il tdc x i perdigiorno ma avranno in cambio.voti prima li hanno dati ai grillini ora li daranno a Fedez ilmdommo.cohlione, a proposito mia moglie 77 anni vaccino 21 gennaio quindi……

ChiaraM
ChiaraM
25 Novembre 2021 0:29

Quando mi prenotai, qualche mese fa, come categoria fragile ci voleva oltre un mese di attesa per la prima dose. Poi provai senza categoria e potevo andare già il giorno dopo.
Dunque è chiaro che qualcosa non torna.

Aguirre
Aguirre
24 Novembre 2021 23:33

Non bisognerebbe scrivere queste lettere apparentemente di critica. Il Governo ne prenderà spunto ed ora chiamerà a capo delle Vaccinazioni il Tenente Colonnello Bill Kilgore del film “Apocalypse Now”.

Gaetano79
Gaetano79
24 Novembre 2021 18:30

Accorciare il Green Pass improvvisamente a cinque mesi é un’id_iozia. Il sistema vaccinale non riuscirebbe a far fronte alle nuove richieste. In Italia gli abitanti over 12 sono circa 53 milioni. L’84% é vaccinato a ciclo completo. Richiamarli per una terza dose richiederebbe 297 mila vaccinazioni al giorno (53000000*0,84/150). Senza contare l’enorme picco delle richieste nei primi tempi. Come se non bastasse, nel frattempo abbiamo smantellato una parte dei centri vaccinali.
La riduzione della durata del G.P. sarebbe economicamente costosa. Metterebbe in ombra le esigenze dei fragili e anziani, bisognosi sia di vaccino, sia di cure.

Chiara
Chiara
24 Novembre 2021 18:23

La strategia del governo è chiara. Più gente riescono a vaccinare con la prima dose meno oppositori al green pass avranno.

Cati
Cati
24 Novembre 2021 17:55

Questo gran signore sa che il figlio non rischia nulla e prenota il vaccino per lui? Scusi ma più che il vax per il padre serve uno psichiatra bravo per lui. Si vergogni.

Renato Pisani
Renato Pisani
24 Novembre 2021 17:42

Rimango stupito!
Sono di Gorla Minore (Va) a due passi dall’hub di Malpensa Fiere.
Per prendere appuntamento per la terza dose all’hub di Malpensa per la mia mamma di 84 anni ho perso all’incirca 5 minuti, per me, 60 anni, più o meno lo stesso, senza nessuna difficoltà. Mia zia, 84 anni, in farmacia a Gorla senza problemi. Sul sito della Regione.
Mi sembra davvero strano che a Legnano a 5 Km da Gorla ci siano questi problemi.