Caro Porro, mia suocera vaccinata in Brasile. I miei genitori, in Italia, no

Caro Nicola,

ho seguito lunedì Quarta Repubblica, e grazie per la tua informazione, la trovo “concreta”.
Ti scrivo solo per darti la dimensione reale di quanto l’Italia sia indietro rispetto a tutto, vaccini compresi.

Mia suocera è brasiliana, abita quindi in Brasile e in una delle zone più povere del nord est, Recife, ha 67 anni. Ieri l’hanno già chiamata e fissato l’appuntamento per il vaccino mentre qui in italia i miei genitori di 75 anni, non sanno nemmeno lontanamente quando potranno essere vaccinati, loro come la stragrande maggioranza degli anziani italiani.

Ma dico io: siamo veramente così indietro da essere più lenti di una delle zone più povere del sud America? È da mesi che ci vantiamo che siamo fighi, che siamo i pionieri della buona sanità, che siamo l’esempio dell’Europa ma la realtà è che siamo più indietro dei paesi poveri del terzo mondo. Questa è la realtà e te la sto dimostrando sul vero, sul reale. Davvero non ho più speranze in questo nostro bel paese.
Ciao, un abbraccio

Ricky da Verona, 24 marzo 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Monica
Monica
25 Marzo 2021 13:01

Ciao Nicola, non sarebbe ora di dare la possibilità, a chi può, di pagarsi privatamente il vaccino? Continuando a vaccinare nel pubblico…. Ci sono lavoratori fermi per questo motivo ( per esempio i trafertisti che avrebbero la necessità di tornare a viaggiare e almomento non possono farlo)

Gabri
Gabri
25 Marzo 2021 12:13

Ci lamentiamo sempre dei nostri politici come se arrivasseri da marte, ma siamo o non siamo noi a votarli? E ti senti sempre dire ( Io non li ho votati ), ma se nessuno li vota, chi li elegge. QUESTO NON LO CAPIRÒ MAI.

Mike The Knife
Mike The Knife
25 Marzo 2021 9:52

Anche mia suocera vive in Brasile a Recife, ha 70 anni ed è stata vaccinata questa settimana.
Non credete alla propaganda anti Brasile, è dovuta a cattiva informazione e all’odio verso Bolsonaro dei media brasiliani e italiani allineati a sinistra.

Angela
Angela
25 Marzo 2021 9:29

Io vivo a Lido di Venezia e per fortuna ci sono per i miei genitori. papà 84 anni demenza senile si sarebbe dovuto prenotare il vaccino online senza saperlo! Ho tentato di farlo io per una settimana, ora ci sono riuscita e devo accompagnarlo bus più barca più piedi per raggiungere il porto di Venezia. Qui al Lido nn c’è posto in nessuna data…ma come può essere? E la mami, 77 anni? Eh no lei no deve aspettare il suo turno…

Raffaello Rota
Raffaello Rota
25 Marzo 2021 9:26

Condivido George ! Speranza era ed è tuttora uno da rimandare a casa al più presto ! Incompetente nella gestione, ma evidentemente esperto nella politica degli equilibri , ha aumentato in modo esponenziale i danni della pandemia !

Eva Fodor
Eva Fodor
25 Marzo 2021 7:47

Senza andare così lontano, in Europa, precisamente in Ungheria, mia sorella di 61 anni una settimana fa ha ricevuto la prima puntura. Io ho 69 anni, mio marito 71 non sappiamo ancora quando e dove potremmo essere vaccinati, viviamo in Emilia Romagna. Se non dovessi fare 14 giorni di quarantena in Ungheria e poi al ritorno in Italia pure, andrei in Ungheria a farmi vaccinare.

George
George
25 Marzo 2021 7:42

L’importante che chi dirige il tutto si chiami Speranza e la speranza, dicono, è l’ultima a morire. Ne dubito, finché avremmo questa “illustre” persona al comando ( almeno sapesse comandare) per gli italiani la vedo molto ma molto dura!

Tiziana
Tiziana
24 Marzo 2021 22:17

A SANTO DIMONGO ANCHE I CINQUANTENNI TUTTI VACCINATI. TESTIMONIANZA DIRETTA DEI PARENTI DI UNA MIA AMICA DOMENICANA