La posta dei lettori

Caro Porro, rispettiamo le regole ma ci chiudono il bar

Caro dott.Porro,

sono titolare di un bar insieme a mio marito, perciò unico lavoro per entrambi, due figli a casa con i risparmi fatti di sacrifici e tanto lavoro utilizzati nel lockdown di marzo! Voglio rivolgere questa lettera non tanto a lei, ma ai governanti che stanno decidendo il nostro destino.

Questa estate forse tanti hanno sbagliato, è vero! Spinti comunque dai “via libera” che voi al governo avete concesso. Ma, mi domando: voi che comandate cosa avete fatto oltre a partorire il bonus monopattino?!?! Noi dal 18 maggio abbiamo fatto tutto ciò che ci avete chiesto: comprato igienizzanti, predisposto i locali con almeno la metà dei posti, segnalato i distanziamenti, fatto da “vigilanti” sulle persone che entravano nei nostri locali e tanto alto.

Abbiamo fatto e facciamo il possibile perché si possa continuare a vivere e lavorare in sicurezza e libertà. Ed ora cosa fate?? Decidete nuovamente di chiudere noi! Noi che abbiamo investito sugli adeguamenti dei nostri esercizi commerciali, quando i problemi di maggior contagio sono sicuramente altrove, ma è più facile per voi e meno dispendioso agire così. Tanto al massimo saremo NOI a fallire!! E, con noi, le nostre famiglie. GRAZIE!!

Camilla Pallini, 26 ottobre 2020

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli