in

Caro Porro, sono geologo e ti dico la verità sul clima

Greta Thundberg con dei ragazzi

Dimensioni testo

Caro Porro,

mi sono stancato di ignoranti che pontificano prevedendo scenari apocalittici e propongono rimedi assurdi a cose che vanno già bene. Nel ’68 contestavamo, come i giovani di tutte le epoche, ma studiavamo e forse per questo alla fine molti si sono accorti di essere in errore.

Ho una laurea in Geologia e attualmente scrivo su un sito che analizza le dinamiche solari in relazione al clima i cui meccanismi sono parecchio complessi e non riconducibili ragionevolmente a un aumento di CO2 in atmosfera di 16 parti attribuibili all’uomo su 400 per milione naturali. Oltretutto il maggiore gas serra è il vapore acqueo H2O allo stato gassoso. A livello di Ere (centinaia di milioni di anni) e Periodi (da decine a centinaia di migliaia di anni) si possono solo formulare ipotesi e proporre teorie. Sul clima delle Fasi (centinaia di anni), invece, prevalgono le dinamiche solari, le quali concordano nel ritenere che abbiamo alte probabilità di entrare in un minimo. Il che significherebbe PEG (piccola era glaciale).

In ogni caso oggi nessuno può smentire che dal punto di vista climatico siamo in una Fase Interstadiale (calda, di breve durata) di un Periodo Interglaciale (caldo di media durata) di una Era Glaciale (fredda, di lunga durata). Sai, Nicola, come si definisce un’epoca come la nostra in Geologia? Optimum Climatico. E sai perché? L’Optimum Olocenico ha dato il via all’agricoltura e più avanti al passaggio dalla preistoria alla storia. L’Optimum Miceneo, alle civiltà mediterranee. Quello Romano, alla grandezza di Roma. Quello Medioevale alla ripresa dopo il crollo dell’Impero Romano e al rifiorire delle varie civiltà in tutto il mondo.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
179 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giampiero Guarnerio
Giampiero Guarnerio
17 Novembre 2021 11:55

Il petrolio altro non è che energia solare che in milioni di anni si è trasformata in petrolio/carbone, accumulandosi sottoterra sottraendo calore al sistema.
Nel giro di un paio di secoli, ed in misura crescente, stiamo restituendo all’ambiente tutto il calore e la co2 che si era accumulata in milioni di anni.
le evidenze della crescita sproporzionata delle temperature negli ultimissimi anni rispetto all’andamento nei millenni precedenti dimostrano quanto sia rilevante questo effetto.
Ergo, non sono “gretini” (sintetizzo) a dover dimostrare la relazione, ma chi la nega a dover dimostrare l’irrilevanza dell’incremento di CO2 sul clima.

Sergio tarsiero
Sergio tarsiero
8 Ottobre 2021 16:45

E quindi questo IPCC spargerebbe farneticazioni o manipolazioni complottiste a man bassa? E i governi tutti fessi a dargli retta? Ora io capisco che quando si parla di clima il sistema aia particolarmente complesso da spiegare e da capire, ma sinceramente che l’opinione di un geologo che scrive su questo sito sia piu credibile di quella di un panel di scienziati che studiano il fenomeno da decenni in tutto il mondo con la credibilità che gli riconosce la comunità internazionale mi sembra un po’, come dire, una stonatura.

gianfranco benetti longhini
gianfranco benetti longhini
8 Ottobre 2021 9:11

Grazie a Maurizio Marsigli, dal mio interesse iniziato il ’59/’60 quando feci un apprendistato nella fattoria di famiglia a sud del Lago Manyara in Tanzania. Plottando le precipitazioni dai 1880, fino alla mia scoperta che vi erano cicli massimi ogni +/- 11 anni. Poi continuai anche all’università con il mio interesse nel clima. Dunque leggevo con interesse che scoprirero i “cicli solari” con la stessa frequenza. ma anche che questi hanno picchi di energia sempre in calo a quelli precedenti. Abbiamo ancora tanto da imparare. Invece dobbiamo evitare un CO2 “draught”, perché tutta la vegetazione ne risentebbe, come gli esseri viventi avrebbero.

LeLe68
LeLe68
8 Ottobre 2021 1:26

Nuova scala di penalità per il CO2 basata sul peso
https://www.msn.com/it-it/motori/notizie/nuova-scala-di-penalit%C3%A0-per-il-co2-basata-sul-peso/ar-AAPcCmF?ocid=msedgntp
Prepariamoci tutti. Ne vedremo e ne passeremo delle belle con i camionisti e non solo.

Michele
Michele
7 Ottobre 2021 17:30

Greta Tumb…. È solo la facciata di chi vuole spacciare ipotesi basate sull’emotivita’ del momento e sul nulla.

Francesco
Francesco
7 Ottobre 2021 15:33

L’influenza del sole sul clima è innegabile e l’esistenza delle microglaciazioni, per quanto mi riguarda, fatto noto. Non ho invece trovato riscontro sul fatto che le calotte siano nuovamente in espansione da sei anni. Le misurazioni sono positive solo rispetto al 2020, dove l’artico è leggermente migliorato sia come volume che come area coperta dal ghiaccio. Ciò nonostante il giro di vite sull’inquinamento è necessario e altrettanto innegabile la sua urgenza. Laghi che cambian colore, isole di plastica e ecosistemi distrutti non dipendon dalle macchie solari o forse la sua geologia riesce a dar man forte alle industrie negando anche quello?

Marinella
Marinella
7 Ottobre 2021 14:47

E perché non si parla di manipolazione climatica? Haarp Geo ingegneria clandestina sono due bestie sataniche. E la Nasa nasconde. 3 bestia

Giovanna
Giovanna
7 Ottobre 2021 14:05

Mi è piaciuto tantissimo e concordo se si studiasse la storia si sarebbe anche le ere le glaciazioni i freddi o le migrazioni glia al tempo di Costantino e prima