in

Le frasi del Cav

Chi ha diffuso gli audio di Berlusconi? Alla cronista sfugge l’indizio

L’intervento del Cav all’assemblea dei deputati carpito in un audio diffuso dai media. É caccia alla “manina”

audio berlusconi

Dimensioni testo

: - :

Forse non lo sapremo mai. Forse tra qualche mese, magari quando si saranno calmate le acque. Ma la domanda che tutti oggi si pongono è questa: chi ha diffuso l’audio, anzi “gli” audio di Silvio Berlusconi? La domanda è lecita, per ora la risposta resta avvolta da una nube di mistero. Anche se oggi un indizio lo ha fornito, forse involontariamente, la giornalista di La Presse che ha ricevuto (e diffuso) la registrazione.

Gli audio di Berlusconi

Intervista a Tagadà su La7, Donatella Di Nitto non ha certamente svelato la sua fonte. Ma qualcosina si è lasciata sfuggire. Da ieri infatti si rincorrono diverse voci. Partiamo dal principio: il discorso del Cav che ha provocato la reazione di Giorgia Meloni e un terremoto politico è stato realizzato alla riunione dei deputati a Montecitorio. Primo appunto: alla riunione era presente un gruppo di circa 100 persone tra cui anche ex parlamentari non rieletti e collaboratori vari. Antonio Tajani, come riporta Repubblica, ritiene che potrebbe essere stato “chiunque”, magari per “vendetta”. Per il neo-capogruppo Alessandro Cattaneo il colpevole sarebbe da cercare tra “qualcuno che è venuto alla riunione” con “intenzioni evidentemente dolose e che si è infilato un pò all’ultimo” sfruttando la “confusione” che si crea quando “si muove il presidente Berlusconi”. “Qualche persona in più del dovuto c’era – ha spiegato a Radio 24 – qualche ex parlamentare, un pò di persone dello staff, c’era una situazione di tanta gente e di molta confusione”.

La rivelazione di La Presse

Ed eccoci alla ricostruzione di Donatella Di Nitto: “Noi sappiamo che il governo Meloni ha creato due anime all’interno di Forza Italia: una, più vicina alla Lega, rappresentata da Licia Ronzulli; e l’altra più governista, rappresentata da Antonio Tajani. Stabilire chi abbia fatto uscire vorrebbe dire che io vi dica chi è”. La Di Nitto, secondo cui potrebbe uscire anche un nuovo audio forse “dopo l’incarico”, è convinta dunque che la “manina” sarebbe comunque da cercare all’interno di una delle due fazioni di Forza Italia. Lei ovviamente sa chi è, anche se non può dirlo. Ma le sue parole sembrano escludere persone “esterne” al partito. “Un’iniziativa dissennata e politicamente criminale – ha detto a Rai Radio1 Mulè – senza nessuna utilità”-

La Presse, è l’altro dettaglio non indifferente, è in possesso dell’intero discorso del Cav: circa 20 minuti di intervento.