Commenti all'articolo Il Superbonus è davvero un costo per lo Stato?

Torna all'articolo
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto C
Roberto C
26 Novembre 2022, 15:46 15:46

Caro Fabio, una cosa non mi è chiara!
Prima scrivi di una manovra varata anche per gli incapienti usufruendo però della cessione del credito o sconto in FT (artt. 119 e 121), poi sei d’accordo con Giorgetti sul fatto che ne hanno usufruito i più ricchi e che va anche ridimensionata in base al reddito?
Non mi risulta inoltre che nei condomini, tra gli edifici più disperdenti in assoluto, vivano i più ricchi!
Considerare il SB un favore ai cittadini è un continuo errore!!! Case energéticamente e sísmicamente più performanti equivale a dire meno consumi, meno inquinamento, meno rischio sismico, più risparmio è più ricchezza.

luc
luc
25 Novembre 2022, 12:19 12:19

Appurato che non è un costo per lo stato… se il governo lo ritiene “non più sostenibile” ha il diritto di cancellarlo.
Prima però occorre aiutare le migliaia di famiglie disperate, con i lavori a metà, o conclusi, e con i debiti da pagare, che non trovano nessuno che gli rileva il credito. Questa situazone se non trova uno sbocco porterà inevitabilmete ad una catastrofe sociale.
Il governo, anche se diverso da quello che ha varato il provvedimento, deve mantenere la parola che lo stato ha dato ai cittadini.

Paky57
Paky57
25 Novembre 2022, 9:45 9:45

Il Superbonus ha consentito, a chi ha completato gli interventi, di effecientare l’abitazione sia dal punto di vista sismico che energetico facendo migliorare le classi energetiche degli edifici che consumeranno meno ed inquineranno meno. L’UE ha chiesto di migliorare le classi energetiche degli edifici altrimenti non si potranno più né gittare né vendere….

Maurizio
Maurizio
25 Novembre 2022, 0:49 0:49

Cose tipo il superbonus ed il reddito di cittadinanza potrebbero funzionare solamente in un utopica società ideale.
Quella in cui viviamo oggi è invece composta quasi al 100% da gente che ha nel dna la truffa e l’imbroglio, da cui sono misure destinate ad essere sempre e solo un costo gonfiato, un reale controllo capillare di come vengono usate è impossibile.
Per me, fiero di aver rigettato anche solo l’idea di usufruirne, sono solo mancette elettorali che tutto sommato hanno dato i loro frutti, nonostante la metamorfosi di chi le ha ideate hanno comprato consenso.

Davide V8
Davide V8
25 Novembre 2022, 0:22 0:22

Ragionamenti keynesiani senza senso: manca tutta la parte “che non si vede”.

Fantasie basate non sui “dati reali”, ma sui soliti modelli keynesiani sbagliati, errati nelle loro fondamenta.
Quelli che teorizzano sempre moltiplicatori magici in conseguenza dei deficit, e che poi casualmente portano i paesi alla povertà e ad indebitamenti fuori controllo.

Il 110 è il regno dello sperpero: i prezzi sono *raddoppiati*, perchè paga Pantalone, quindi NON sono prezzi di mercato, ma valori calcolati col criterio della spesa, come la spesa pubblica, regno dell’inefficienza.

Invece che scavare buche e basta, sistemano anche gli immobili.

Andrea
Andrea
24 Novembre 2022, 21:00 21:00

Il bonus va corretto con regole certe e soprattutto chiare. I continui cambiamenti di normativa e il blocco della cessione dei crediti hanno creato tanti problemi a famiglie e professionisti del settore.
Purtroppo in questi 2 anni di bonus devo costatare l’indifferenza da parte dei media e dello Stato.
Non ho visto nessun talk-show che parlasse di tale argomento in maniera esaustiva con ospiti in studio competenti in materia.
Ricordo che il settore dell’edilizia è un settore trainante per il nostro Paese.
Auspico più approfondimento e sensibilizzazione sull’argomento da parte dei media e soprattutto dalla politica.

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

LA RIPARTENZA SI AVVICINA!

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli