Commenti all'articolo Con le regionali finirà il reality giallorosso

Torna all'articolo
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
step
step
8 Luglio 2020 19:58

Cambierà poco con il centro-destra (e ho dubbi che il centro-destra vinca, tra l’altro c’è il Berlusca che potrebbe fare come Fini). Il problema sono gli italiani: hanno dimostrato che ingoiano tutti i rospi possibili, finché non cambieremo mentalità significherà ben poco il colore del governo. Se non reagisci alle tasse più alte del mondo, alla dittatura sanitaria (c’è qualcuno che si mette ancora le mascherine…), ai colpi di Stato della magistratura, all’invasione degli stranieri, al degrado urbano e culturale: se non reagisci a tutto questo, cosa credete che cambi con Meloni e Salvini?

marcor
marcor
8 Luglio 2020 18:09

L’anestetico potrebbe durare e aiutare il nobile foggiano. E poi potrebbero tirare fuori dal cilindro qualche sorpresa.Io vedo più plausibile la primavera 2022. Però il centrodestra non sta facendo opposizione dura; anzi, al senato, hanno lanciato il salvagente al governo sulle inutili e costose missioni di pace.

art3mide
art3mide
8 Luglio 2020 14:52

Speriamo!

Sal
Sal
8 Luglio 2020 14:49

Non ho capito un particolare: ma Rapisarda è un giornalista? Iscritto all’albo? Giornalista imparziale?
Giornalista giornalista? Di quelli che raccontano i fatti magari commentandoli per offrire chiavi di lettura oggettive per i lettori.
O è semplicemente uno che tiene da una parte?
Perché a me sembra l’ultima. (domanda)

Guido Moriotto
Guido Moriotto
8 Luglio 2020 14:45

Ossigeno.
Dopo le elezioni regionali, le elezioni politiche.
Presidente del Consiglio Luca Zaia, persona equilibrata, gran lavoratore, moderato nei contenuti, nei toni e nel linguaggio, guidato dal buon senso e dalla voglia di fare.
Presidente della Repubblica Elisabetta Alberti Casellati,
persona solida, preparata, equilibrata, dotata di forte senso dello Stato e delle Istituzioni.
Dieci anni di lavoro serio, recuperando un poco per volta ma con costanza di impegno il colossale buco del debito pubblico, eliminando sprechi, burocrazia, aumentando la produttività del settore pubblico, riformando questa imposizione fiscale asfissiante, rimettendo in moto piccole e medie imprese, artigiani e commercianti, sostenendo i nostri principali settori produttivi e il loro ruolo nell’economia internazionale.
Torniamo finalmente a respirare.
Senza le mascherine e le mascherate di Conte Di Maio Bonafede Gualtieri Zingaraggi Arcuri Colao Palamarini & mandarini vari.

Ale
Ale
8 Luglio 2020 14:13

Ma speriamo vivamente, soprattutto che non ci siano “brutte sorprese” alle regionali, non se ne può più di questi inetti e incapaci. Non riesco ancora a capire come certe persone possano ancora aver fiducia e votare questi ignoranti.