Commenti all'articolo Conti correnti a rischio, cosa accade ora ai nostri soldi

Torna all'articolo
Avatar
guest
26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ernesto
Ernesto
19 Gennaio 2020 9:12

Buongiorno, sicuramente per fare soldi bisogna fare girare i soldi. Io vi posso dire perché non investo neanche 1 Euro. NON MI SENTO GARANTATITO E MI SENTO PRESO IN GIRO IN PARTENZA. Se hai 5000 Euro, è vai da una banca a farli fruttare quanto ti rendono? Zero, anzi ci perdi sicuramente qualcosa. Oltre a quello che perdi a tenerli fermi. Senza contare la devastazione che è stata fatta anni fa dove ai correntisti sono stati offerti prodotti che alla fine hanno fatto perdere a noi risparmiatori un sacco di soldi: chi vi scrive quando avevo 25 anni entrai nella mia banca dove i miei genitori avevano il c/c da anni che mi hanno visto crescere a cui davo a tutti del tu a cui chiesi di fare un piano di accumulo e loro mi fecero fare un piano di investimenti che finì addirittura sui giornali e neppure loro sapevano bene cosa stavano proponendo ai loro clienti.Ci vollero anni, la Federcosumatori, e molta pazienza per recuperare parte del mio investimento risultato: Perdita totale della fiducia nelle banche, è quando co molto coraggio loro mi proponevano un prodotto io gli rispondevo sempre, mi è già bastato il primo investimento che mi avete fatto! Il problema è proprio questo onestamente ma dopo tutto quello che è successo anni fa e che si… Leggi il resto »

Orazio Vecchio
Orazio Vecchio
15 Gennaio 2020 22:21

Se chi legge le farfallonate da voi descritte in questo articolo, poi rilascia questi commenti fate bene a continuarle a scriverle. Caro Nicola Porro e Leopoldo Gasbarro Voi e Prometia come fate a sostenere che i cittadini italiani hanno presso le banche 1.400 miliardi di euro ? ” Articolo 1834. Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria (1272), alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l’osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi (1782). “Presso le banche ci saranno non più di 30 miliardi – I cittadini italiani vantano un credito dalle banche di 1.400 miliardi , non hanno depositi per quell’importo che tutta un’altra cosa. Vi chiedo scusa a tutti in anticipo ma di economia siete come tutti come dice Sgarbi .

Gigi
Gigi
15 Gennaio 2020 9:38

Dovremmo fidarci di chi?????

Ma ci credete stupidi? Piuttosto li porto in Svizzera!

Maria Gandini
Maria Gandini
15 Gennaio 2020 0:25

Investire oggi è sempre più rischioso e le commissioni di ingresso si mangiano i rendimenti dei primi anni.. Ai piccoli risparmiatori il rischio non piace. Ma se lo Stato emettesse i vecchi BOT o titoli analoghi riservati ai piccoli risparmiatori, al 1 o 2% netti, rendimento sicuro garantito dallo stato, magari con sgravi fiscali sui bolli.. Secondo me molti toglierebbero i soldi dal materasso!.. Lo stato potrebbe usare i nostri risparmi per ricomparsi il debito estero e lo spread diminuirebbe in proporzione.. Non è una mia idea, diversi economisti la propongono come una delle vie per la ripresa (Nino Galloni, Guido Grossi, tanto per dire i primi che mi vengono in mente..) Ma pare che qualcuno a Bruxelles abbia fatto gli occhiacci!..