in

Conversazioni da spiaggia sul Covid - Seconda parte

Dimensioni testo

Perché parliamo più di vaccino che di cure?

“Non lo so. Quello che so è che queste malattie si trattano con farmaci sintomatici (a costo ridotto) e antivirali (in corso di valutazione). In più, la malattia da virus si combatte con il siero iperimmune e si previene col vaccino. Il siero adesso è facile da produrre ed è poco costoso… ma pochi ne parlano. Il vaccino deve essere prodotto e deve essere testato, senza le pericolose ipotesi di somministrarlo a tutti senza testing preventivo.”

“E poi basta dobbiamo dirlo, se proteggere i vecchi è stato l’obiettivo principale della strategia governativa, deve essere chiaro che questa decisione ha determinato danni gravissimi ai giovani e all’economia. Le esigenze dei bambini e dei ragazzi sono state ignorate, le decisioni sono state prese sulle loro teste senza curarsi della loro tenuta psicologica e ipotecando il loro futuro. E per assurdo, l’isolamento ha danneggiato perfino i vecchi malati che avrebbero compiuto comunque il loro destino in tempi brevi e che invece, alimentando una retorica falsa ed ipocrita, sono stati condannati all’isolamento lontani dall’affetto dei loro parenti, impossibilitati ad andare in chiesa o nei loro luoghi di culto, confinati in ospedali o Rsa e, senza diritto a un funerale, sono stati cremati in luoghi lontani.”

“Baaaasta mi sono proprio rotto le paaaalllle di sentir parlare del Covid19, lo volete capire che il nostro dramma è vivere in un Paese dove ormai i figli sono una rarità, ci vuole più coraggio e più attenzione ai giovani. Sono loro il nostro futuro e dobbiamo pensare a loro abbandonando l’egoismo che ci spinge a dedicare troppo risorse a chi, come me, la sua vita l’ha abbondantemente vissuta. Insomma l’Italia non è solo un Paese di vecchi ma un Paese per vecchi che vive sulle spalle dei giovani”. In spiaggia è sempre così, parole in libertà e poi al sole tranquilli. Non questa volta!!

Antonio De Filippi, 19 luglio 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
36 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Robi
Robi
23 Luglio 2020 22:13

Nessuno può e deve stabilire priorità su chi dover salvare. Solo chi toglie la vita volontariamente ad altra persona ( omicidio ) dovrebbe essere soppresso.

Sal
Sal
22 Luglio 2020 11:20

Cancellate questo post! E’ una vergogna!!

Marina
Marina
21 Luglio 2020 15:28

Qual’è l’età massima per poter accedere al SSN per potersi sottoporre a trapianti, chemio, o terapia del dolore?
Diciamo 70?
Abbandoniamo il lavoro a 67, 3 anni di pensione e poi morte fornita dallo stato, senza falsa retorica.
Si risanano i conti pubblici, l’INPS ringrazia.
Abbattiamo tutti i nonni d’Italia, largo ai giovani.
Ho scoperto che la quarantena ha fatto più danni del covid.
Oppure è il caldo. Oppure questo paese è degno di essere cancellato insieme a tutta la sua gente.

lister
lister
20 Luglio 2020 13:26

Riuscire a dire che si devono sacrificare i vecchi per favorire i giovani, è abnorme!
Una teoria che ricorda un po’ i metodi che quel tal Mengele utilizzava per difendere la razza ariana…

Giuseppe
Giuseppe
20 Luglio 2020 8:59

Questo è un medico da cui mi farei curare. Oltre alle competenze ci vogliono anche sensibilità umana, buon senso e onestà intellettuale.
Ed è onestà intellettuale quella di una persona anziana che ammette che per allungare un po’ la vita di alcuni anziani, si sta bruciando il futuro di una generazione di giovani.

Sal
Sal
20 Luglio 2020 8:12

Bastaaaaaaa! Con questi vecchiiiii!

ALLUCINATE!

Roberta
Roberta
19 Luglio 2020 19:58

Grazie a De Filippi per averci fatto conoscere con il suo articolo un Uomo speciale. ( Articolo interessante e scritto molto bene)

Tiziana
Tiziana
19 Luglio 2020 19:35

Grazie!!! Finalmente un pensiero per i bambini e i giovani che hanno patito questo periodo di isolamento più degli adulti e a cui bisogna dare una speranza per il futuro. Purtroppo è vero di figli oramai se ne fanno troppo pochi!!!