Commenti all'articolo Così hanno usato la paura del Covid per affossare il centrodestra

Torna all'articolo
Avatar
guest
94 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Tannino
Tannino
23 Ottobre 2021 7:18

Soprattutto, si può ipotizzare che chi votava Salvini, ora (per la teoria dei vasi comunicanti) vota Meloni e buona parte dell’elettorato di destra, non ha digerito la mossa “responsabile” di Salvini di entrare nel governo Draghi. Ma a parte questi microfenomeni, il macrofenomeno è che quelli che una volta erano elettori di FI-PDL, oggi non si ritrovano in questa destra. E questo non faccia pensare a qualcuno che il motivo sia la mancanza di moderazione, perché altrimenti FI avrebbe nuovamente sbancato. Molto dell’elettorato di destra si sente orfano di una FI, che oggi sembra sempre più il PD, lasciando gli elettori di un tempo trasecolati.

Ste vari
Ste vari
22 Ottobre 2021 21:47

Visto che spesso i retorici del Covid (Ronzulli, Gasparri, Romano, Fiano, Di Girolamo, Fusani, Davi, Cecchi Paone, Sallusti, Feltrino ecc.) tirano fuori i ‘130.000 morti Covid’ x zittire ed affossare i ‘no greenpass’, i non vaccinati ecc., sarebbe bello coinvolgere e sentire qualche familiare di ‘vittima Covid’, per capire come sono morti i loro cari e cosa ne pensano… io conosco direttamente oltre un centinaio di persone che hanno fatto il Covid, nessuno è nemmeno finito in ospedale, una persona che ha perso il papà a febbraio 2020 e che dice che non hanno curato il padre nei tempi e nei modi giusti, e centinaia di persone nel bergamasco..

Carlo Ceni
Carlo Ceni
22 Ottobre 2021 19:45

Se si parte da un’ ipotesi sbagliata le conclusioni sono inevitabilmente sbagliate. Ed è quello che sta accadendo e che è accaduto. Mi spiego: noi siamo partiti dall’ipotesi che il paziente zero sia stato intercettato in Italia alla fine del mese di Febbraio 2020. Se questa ipotesi fosse corretta tutto quello che ne è derivato e che si è narrato è altrettanto corretto. Ma questa ipotesi è falsa. Lo dicono diversi indizi che per superficialità o per altro non si è voluto approfondire o accertare. E, se questo fosse vero, io mi chiedo da profano: ma dove sono finiti i morti e quanti sono stati visto che il tasso SEGUE IN RISPOSTE

Fabry
Fabry
22 Ottobre 2021 18:22

Dire che questa pandemia è stata sottovalutata è come dire che Napoleone ha vinto a Waterloo.
Questa cosa che si ostinano chiamare pandemia (ma sempre in meno) è la più grande dimostrazione, direi l’apoteosi, di come una mezza verità sia, e rimanga , una bugia. Il resto è noia. O forse e più verosimilmente paranoia.