in

Covid, l’ultimo orrore è la mega mascherina universale

Dimensioni testo

: - :

Il mondo è un luogo meraviglioso perché c’è spazio per tutti. Terrapiattisti, complottisti, rigoristi, amanti delle restrizioni e tutto il resto. Quindi per carità: se sei ipocondriaco nessuno può metterti al rogo. Però questa cosa della mascherina antivirus ci sta sfuggendo letteralmente di mano. E non tanto, o non solo, perché il governo ha deciso di prorogarne l’obbligo anche all’aperto senza apparenti motivazioni valide. Ma anche perché il sogno dell’immortalità ha portato un’azienda a creare una mascherina in grado di bloccare tutti i virus. E poco importa se ti trasforma in una sorta di moderno Bane, il mostruoso nemico di Batman.

L’azienda che produce questa moderna mascherina universale si chiama Airxom e, stando al Ceo Vincent Gaston, il prodotto sarebbe miracoloso. Non solo ostacola e distrugge Sars-CoV-2 in tutte le sue varianti, ma “grazie alle innovazioni tecnologiche incorporate al suo interno il nuovo dispositivo fornisce una protezione anche dagli effetti dell’inquinamento atmosferico e da tutti i virus e batteri”. Coronavirus, adenovirus, H1n1: in tutti i casi le percentuali di distruzione arrivano attorno al 99,9%. Quindi addio raffreddore, influenza e Covid. Un toccasana, soprattutto per chi non è di bella presenza: Airxom infatti copre volto e naso e rende irriconoscibili ben più di una Ffp2.

Passi il fatto che costa 300 euro, che pesa 130 grammi da portare in faccia tutto il giorno e che necessita di un cavo per collegarla alla batteria. Qui il punto è sociologico. Siamo sicuri di voler vivere in un mondo in cui il nostro volto è coperto h24 da una padella bianca? E siamo sicuri di volerci arrendere a non vedere più le reazioni facciali delle persone che incontriamo? Per carità, qualche vantaggio ci sarà. Sai quanti improperi e insulti detti a mezza voce passeranno impuniti. Ma il dramma è che ci stiamo abituando a questa orribile “nuova normalità”. Ci prendono in giro: restrizioni e misure anti covid non se ne andranno mai. Ce le hanno imposte a tal punto da farle interiorizzare a milioni di persone. Altrimenti finita l’emergenza pandemica torneremmo alla vita di sempre: niente maschere, solo sorrisi, incazzature e libertà. Invece la mascherina di Bane, ne siamo certi, andrà a ruba, convinti possa donare l’immortalità. Povero Batman. E poveri noi.