Commenti all'articolo Critichi Erdogan? Scatta la “fatwa”

Torna all'articolo
guest
27 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pier
Pier
4 Novembre 2020 6:36

Anche gli accoltellatori di professione, col tempo, la paglia, le sorbe e un po’ d’istruzione arriveranno a capire che ognuno ha le sue preferenze, da rispettare fin quando non nuocciono ad altri. Una specie di “habeas chorpus”. Ma per questo occorrera’ un po’ piu’ tempo per uscire dal suo stato di selvatica ignoranza, a quello di attuale normalita’.

Ffffvvvvv
Ffffvvvvv
3 Novembre 2020 8:13

https://democrazia.myblog.it/trasparenza-nellinformazione-rendendo-noti-i-patrimoni-dei-giornalisti/

Ffffvvvvv
Ffffvvvvv
3 Novembre 2020 8:10

La libertà in Italia esiste solo per chi appartiene alla casta dei giornalisti….. Gli intoccabili che possono offendere dire cose false piantarti telecamere in faccia ed entrare dentro la proprietà privata…….sventolando il loro tesserino di super immuni.
Ovviamente porro tira l’acqua al suo mulino come fanno tutti i media e mantengono la CASTA dei giornalisti unici a detenere L’IMMUNITÀ TOTALE

Mark
Mark
2 Novembre 2020 22:19

Articolo infarcito di banalità e slogan, un pò al modo di Bergoglio e Renzi.
1) Vorrei sapere dove è la fatwa (che Piccardo, tra l’altro, non potrebbe emettere);
2) Quale sarebbe il legame tra Erdogan e gli attentati in Francia: le prove?
3) Se la libertà di espressione vale, vale anche per Piccardo. Vale anche per i volgari mentecatti di CH, quando dipingono la Trinità come un trenino di omosessuali?

Per una volta non fate le vittime: provate a fare gli uomini.

Viola
Viola
1 Novembre 2020 18:46

Prima di esprimere giudizi, bisogna conoscere il nemico. L ignoranza non ci permette di vedere la realtà. Leggere il Corano è l unico modo per capire che non esiste Islam moderato. Ognuno di noi deve leggere il Corano e trarre le proprie conclusioni

Werner
Werner
1 Novembre 2020 12:52

In presenza dell’Islam scordatevi della libertà e della democrazia. Sono termini che non fanno parte del vocabolario dei seguaci di Maometto. Gli islamici fanno bene ad avversare i concetti distorti di libertà e democrazia come li intendono i liberalprogressisti, il “vietato vietare” di matrice sesantottina di cui la nostra società e le nostre istituzioni sono infestate. Il fatto è che però non concepiscono neanche la libertà e la democrazia regolamentate, di cui il sottoscritto che è un convinto conservatore sostiene. Sono più totalitari dei comunisti e dei nazisti. Chi non lo ha capito, o è cretino oppure aspira ad esserlo. Il buonsenso suggerisce di mettere l’Islam fuorilegge, perché incompatibile con la nostra civiltà, e rappresenta una minaccia per la nostra libertà. Bisogna anche dire, che i musulmani che vivono in Europa, approfittano del concetto di libertà e democrazia degli Stati in cui vivono, perché pur avversandolo lo usano a loro vantaggio. La libertà di parola e di pensiero che il direttore de La Luce ha avuto nel criticare Feltri e la Nierenstein, in un paese arabo-islamico se la sogna. Inoltre, i maomettani talmente abusano della democrazia occidentale che gli fa così schifo, che in Gran Bretagna sono riusciti ad ottenere i tribunali della Sharia, roba assolutamente inconcepibile che rappresenta un oltraggio alla civiltà e alla laicità. E anche lì, gli… Leggi il resto »