News

Afghanistan

Afghanistan: chiusi 16 exchange di criptovalute

L’adozione delle criptovalute in Afghanistan è aumentata dopo il ritorno al potere dei Talebani e la polizia ora sta perseguendo le crypto.

3.2k 1
Afghanistan: chiusi 16 exchange di criptovalute

Dopo il ritorno al potere dei Talebani in Afghanistan, in molti sono entrati nel mercato delle criptovalute: ora le autorità stanno intervenendo in maniera dura e repressiva e, secondo quanto riferito, hanno chiuso almeno 16 exchange di criptovalute nella provincia occidentale di Herat.

Tre mesi fa l’Afghanistan aveva vietato il trading di criptovalute nel paese, così come ha riferito mercoledì l’agenzia indipendente locale Ariana. Non sono però stati indicati quali exchange sono stati colpiti dalle chiusure.

Il capo dell’unità anticrimine della polizia ha riferito ai giornalisti che la Banca Centrale ha vietato il trading di criptovalute perché ha causato molti problemi e diverse truffe. Tutte le persone coinvolte nelle attività locali riguardanti il mercato crypto sono state arrestate e i loro negozi sono stati chiusi.

A giugno la Banca Centrale Afghana guidata dai Talebani aveva vietato il commercio di valuta estera online: un portavoce ha detto a Bloomberg che la banca considera il commercio forex illegale e fraudolento e “non ci sono istruzioni nella legge islamica per approvarlo“.

Non è chiaro se il commercio di criptovalute, in particolare, rientrasse nell’ambito di tale divieto.

Negli ultimi mesi la situazione finanziaria della popolazione locale è peggiorata poiché i miliardi di dollari di aiuti esteri si sono interrotti e le sanzioni statunitensi hanno congelato i suoi asset esteri.

Proprio per questo motivo è contestualmente aumentato l’interesse degli afghani per le criptovalute. A questo punto, però, ma le sanzioni hanno reso complesso e rischioso per i residenti acquistare risorse digitali.

I dati sulle tendenze di Google mostrano che le ricerche web per “Bitcoin” e “crypto” erano aumentate già poco prima del ritorno dei Talebani.

L’ Afghanistan era persino entrato tra i primi 20 paesi nel Global Crypto Adoption Index di Chainalysis nel 2021, che mappa la prevalenza delle risorse digitali in tutto il mondo.

Tra i vari sostenitori delle criptovalute, anche il vicesegretario al Tesoro degli Stati Uniti Wally Adeyemo che crede che le criptovalute rappresentino un potenziale per superare il peso della vita in situazioni complicate.

Il Team di BTCSentinel, 26 agosto 2022

BTCSentinel: La Community italiana delle Sentinelle delle criptovalute

BTCSentinel: La Community italiana delle Sentinelle delle criptovalute