News

Apple e NFT

Apple consentirà la vendita di NFT in-app con commissioni del 30%

Apple permetterà di vendere NFT nell’App Store ma dovranno passare attraverso acquisti in-app soggetti a commissioni del 30%.

3.8k 0
Apple consentirà le vendite NFT nelle app applicando commissioni del 30%

Apple sta aggiungendo al suo App Store l’approvazione di app basate su NFT e le transazioni riguardanti gli NFT saranno soggette alle commissioni standard del 30% di Apple.

Molte aziende NFT sostengono, però, che sia irragionevole e semplicemente non sostenibile per la loro sopravvivenza nello Store di Apple.

Leggi anche: “Cosa sono gli NFT? Domande e risposte per capire i token non fungibili

In un rapporto presentato per la prima volta da Aidan Ryan, reporter che si occupa di criptovalute su The Information, Apple avrebbe detto alle startup che gli NFT possono essere venduti su App listate nell’App Store di Apple, ma che tutte le vendite NFT devono passare attraverso acquisti in-app, che sarebbero soggetti alle esorbitanti commissioni di Apple.

Questo, nota Ryan, costringe i giovani progetti e piattaforme a limitare le funzionalità in-app nel tentativo di evitare quelle commissioni del 30%, nonostante il fatto che Apple non abbia alcun ruolo nel facilitare tali transazioni al di fuori dell’accettazione della presenza delle app nell’app nel proprio negozio.

Il blogger di brevetti tecnologici FOSS Patents fa notare che i costi effettivi per gli sviluppatori possono spesso superare la commissione del 30% che viene spesso citata quando si fa riferimento all’App Store e che alcune aree geografiche sono soggette a commissioni che possono arrivare fino a circa il 35%.

Secondo il CEO di Epic Games, Tim Sweeney, i meccanismi dell’App Store sono un “servizio di pagamento in-app grottescamente caro”.

Ora Apple sta uccidendo tutte le attività di app NFT che non può tassare, schiacciando un’altra tecnologia nascente che potrebbe rivaleggiare con il suo servizio di pagamento in-app grottescamente troppo caro. Apple deve essere fermata”, ha dichiarato in un tweet.

Sweeney ha già avuto molti problemi riguardo le commissioni dell’App Store, dopo che il titolo di punta della Epic “Fortnite” è stato rimosso dall’App Store per aver cercato di aggirare la struttura tariffaria. Si dice convinto che le commissioni di Apple non sono favorevoli agli sviluppatori e lasciano pochi vantaggi alla crescita del settore.

Il Team di BTCSentinel, 26 settembre 2022

BTCSentinel: La Community italiana delle Sentinelle delle criptovalute
BTCSentinel: La Community italiana delle Sentinelle delle criptovalute