News

Fallimento FTX

Il fallimento di FTX potrebbe danneggiare oltre 1 milione di creditori

FTX ha presentato in tribunale un documento sul fallimento in cui emerge che i creditori potrebbero essere oltre un milione.

Sulla base di quanto emerso da una prima dichiarazione da parte del tribunale che si sta occupando del fallimento di FTX, l’exchange dell’ormai ex CEO Sam Bankman-Fried potrebbe avere più di 1 milione di creditori.

Il documento, che potete trovare in originale a questo link, è stato depositato lunedì e ha fornito un primo colpo d’occhio su quanto accaduto durante l’ultimo giorno dell’exchange di criptovalute FTX prima della dichiarazione di fallimento.

Il nuovo CEO di FTX e supervisore del fallimento John J. Ray III sta lavorando con consulenti legali, di sicurezza informatica e forense sulle moltissime filiali della società e sui collegati processi di fallimento.

FTX ha depositato in tribunale oltre 100 documenti per le sue varie società collegate, tra cui Alameda Research, la società di trading sempre di proprietà di Sam Bankman-Fried che deteneva una ingente quantità di token FTT, West Realm Shires, società commerciale negli Stati Uniti che opera come FTX in alcune giurisdizioni, e Clifton Bay Investments.

Altri dettagli emersi dal documento sul fallimento dell’exchange

FTX ha presentato mozioni per poter amministrare congiuntamente l’intero gruppo di società piuttosto che trattare ognuna come un caso individuale e per poter creare un elenco consolidato dei primi 50 creditori di tutto il gruppo, anziché dei primi 20 per ogni singola società. Secondo quanto dichiarato, l’exchange sostiene di avere complessivamente oltre 1 milione di creditori.

Nel documento depositato si parla anche dell’hack di venerdì, l’attacco hacker all’exchange che ha visto sottrarre centinaia di milioni di dollari in criptovalute dai portafogli di FTX.

Quando venerdì mattina della scorsa settimana FTX ha presentato istanza di fallimento, ha affermato di di avere tra i $ 10 e $ 50 miliardi di attività e passività e oltre 100.000 creditori.

Il nuovo gruppo dirigente nominato per gestire il fallimento sta lavorando per “proteggere e mettere in sicurezza” le attività dell’exchange e, data la mole di informazioni, questo comporta lo sforzo di diversi avvocati ed esperti per rivedere i libri contabili di FTX e di tutte le sue sussidiarie.

Il fallimento è stato dichiarato in via di emergenza: “FTX ha dovuto affrontare una grave crisi di liquidità che ha reso necessaria la presentazione di questi casi in via di emergenza venerdì scorso. Sono sorte domande sulla leadership del signor Bankman-Fried e sulla gestione della complessa gamma di attività e attività di FTX sotto la sua direzione“, afferma il documento.

Il Team di BTCSentinel, 15 novembre 2022

BTCSentinel è il primo Social italiano su criptovalute & NFT
BTCSentinel è il primo Social italiano su criptovalute & NFT

 

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli