News

NFT e crypto

Integrazione delle criptovalute e NFT nella vita di tutti i giorni, quanto siamo vicini? 5 casi studio

NFT e criptovalute: 5 casi studio d’integrazione di cripto e non-fungible-token nella vita di tutti i giorni da tenere d’occhio. Quanto siamo vicini?

4.7k 1
Criptovalute e NFT: 5 casi di applicazione nella vita reale

Le criptovalute e gli NFT (non-fungible token) possono essere considerati come qualcosa di ancora lontano o una moda passeggera: tuttavia la realtà è diversa. Questi mondi sono molto più vicini di quanto si possa pensare e possono offrire numerose opportunità.

In questo articolo, verranno esaminati 5 casi studio per dimostrare quanto questi mondi siano accessibili a tutti e come le criptovalute e gli NFT stiano diventando sempre più popolari.

Ecco i 5 casi studio che analizziamo:

  1. Pagare con Bitcoin a Lugano
  2. NFT come opere d’arte al MoMA
  3. Starbucks: NFT per premiare i clienti
  4. Amazon NFT Marketplace
  5. Gucci e Bored Ape Yacht Club

1. Pagare con Bitcoin a Lugano

Non tutti sanno che da ottobre 2022 a Lugano è possibile pagare con 3 diversi asset digitali: BTC, USDT e LVGA. La città ha infatti deciso di accettare questi come tipologie di pagamento andando anche ad incentivare le persone con un cashback del 10% sull’app MyLuganoApp.

È possibile pagare qualsiasi bene o servizio: cene al ristorante, spese al supermercato, pagamento delle bollette e perfino acquisto di immobili, come condiviso dal CEO di Theter, l’azienda che emette USDT, Paolo Ardoino che collabora a stretto contatto con il sindaco di Lugano, Michele Foletti.

A proposito di Bitcoin, sapevi che dall’inizio del 2023 il prezzo di Bitcoin è cresciuto dell’85%? Segui BTC e le altre principali criptovalute su BTCSentinel.com dove hai a disposizione grafici semplificati e spiegazioni in italiano per analizzare l’andamento delle cripto.

2. NFT come opere d’arte al MoMA

Pensate che non sia possibile unire tecnologia blokchain, intelligenza artificiale e arte? Dovrete ricredervi!

L’artista Refik Anadol con la sua opera Unsupervised ha unito questi tre fattori per creare un opera d’arte unica! L’opera è esposta all’ingresso del MoMA, Museum of Modern Arts di New York City, uno dei musei artistici più famosi del mondo.

La particolartià di questa opera è che cambia di continuo: infatti l’algoritmo di intelligenza artificiale è stato allenato con tantissime informazioni e tantisse opere del museo, per creare un NFT autogenerativo.

3. Starbucks: NFT per premiare i clienti

L’azienda leader nel settore dela caffè e bevande aromatizzate ha annunciato il lancio di Starbucks Odyssey, programma di reward per i suoi clienti tramite NFT. I clienti del locale potranno accedere a dei “Journey”, delle esperienze interattive con attività che, una volta completate, daranno il diritto di ottenere degli “Stamps” ossia degli NFT che permetteranno l’accesso a ricompense e benefici esclusivi per i detentori.

Questo è uno dei tanti modi che i digital asset possono essere utilizzati per attrarre nuovi clienti nel proprio store e fidelizzarli, garantendogli occasioni e scontistiche uniche.

4. Amazon NFT Marketplace

Tante aziende si stanno approcciando al mondo dei digital asset e Amazon non vuole certo rimanere indietro: l’azienda leader nell’e-commerce ha annunciato un portale per l’acquisto di NFT a partire dal 24 aprile, inizialmente per i soli cittadini statunitensi, con già 15 collezioni disponibili all’acquisto.

La maggior parte degli scambi di NFT in questo momento avviene su Opensea, il marketpalce decentralizzato in cui chiunque può acquistare, vendere e creare i propri NFT, se si hanno le capacità per farlo: il freno a questo mercato è proprio la difficoltà che si ha nell’acquistare le criptovalute e alla conservazione di queste in un wallet non custodial per accedere alla piattaforma di acquisto dei non-fungible token.

Amazon vorrà semplificare tutti questi processi, creando un ecosistema attorno al cliente, per arrivare alla “mass adoption”: l’azienda ha tenuto infatti a precisare che non sarà possibile utilizzare criptovalute per l’acquisto ma solamente carte di credito.

5. Gucci e Bored Ape Yacht Club

Anche il mercato della moda si sta affacciando da tempo sul panorama blockchain: notizia di appena qualche giorno fa quella di una partnership tra Yuga Labs, azienda creatrice della famosa collezione di NFT Bored Ape Yacht Club, e il brand Gucci, per esplorare diverse oppurtunità nel metaverso.

Ma questa partneship non è la prima tra le due aziende: infatti in alcuni negozi Gucci su territorio statunitense era già possibile dal 2022 acquistare capi di abbigliamento pagando con APE-coin, la moneta della collezione Bored Ape Yacht Club.

Queste partnership permetterà al brand di moda di aumentare la sua presenza nel web3 e nel metaverso, rendendola una delle aziende più all’avanguardia del settore.

NFT cosa sono?

Vi siete persi l’articolo di BTCSentinel dove spieghiamo in modo semplice e chiaro cosa sono gli NFT? Ecco qui come capire con 10 semplici domande e risposte cosa sono gli NFT:
Cosa sono gli NFT? Domande e risposte per capire i token non fungibili“.

Simone Dallari, BTCSentinel.com 14 aprile 2023

BTCSentinel.com: segui oltre 160 criptovalute nel modo più efficace
Ascoltiamo, analizziamo e raccontiamo i dati sulle criptovalute per renderli accessibili per te.

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli