News

Bitcoin

La maturità di Bitcoin e i nuovi holders

Durante le recenti vicissitudini del mercato crypto, Bitcoin è passato nelle mani di chi li ha comprati a prezzi minimi: ecco cosa significa.

4.8k 0
La maturità di Bitcoin e i nuovi holders La maturità di Bitcoin e i nuovi holders

Bitcoin continua a mantenere i livelli guadagnati con i suoi ultimi rialzi insieme ad altri asset crittografici: i prezzi di BTC continuano a consolidarsi all’interno di un intervallo e questo intervallo va da un minimo di $ 22.789 a un massimo di $ 24.974.

La variazione di prezzo in crescita di Bitcoin negli ultimi 30 giorni (fonte: BTCSentinel.com)
La variazione di prezzo in crescita di Bitcoin negli ultimi 30 giorni (fonte: BTCSentinel.com)

Nell’ultimo rapporto “The Week On Chain”, pubblicato dalla Glassnode che si occupa di analisi di mercato, si sottolinea che gli short-term holders (e cioè i possessori di criptovalute che le tengono per brevi periodi) hanno aumentato le loro partecipazioni di 330.000 BTC dopo il crollo di maggio dell’ecosistema Terra-Luna che ha dato origine ad una ondata ribassista anche su altre crypto. Questo potrebbe essere il segnale di partenza di una ripresa del mercato.

Quando tra maggio e giugno si sono verificate vendite di massa al ribasso dei prezzi delle criptovalute, gli short-term holders di Bitcoin hanno iniziato ad acquistare BTC a prezzi molto bassi, dai $ 20.000. Per questo motivo, questi possessori di BTC si sono messi in una situazione vantaggiosa.

Dopo un drammatico evento di capitolazione, la struttura proprietaria di #Bitcoin è stata rimodellata.

Quando i mercati crollano, $BTC migra dalle mani più deboli a quelle che entrano in gioco ai minimi. Qui esploriamo come tracciare questa migrazione di coins, utilizzando le age bands.

Secondo il rapporto pubblicato, il deflusso dalle mani degli holder a lungo termine di 200.000 BTC sembra essere un fattore che ha contribuito ad aumentare l’offerta degli STH.

In sostanza si è verificato un crollo del prezzo che ha portato ad un acquisto massiccio di Bitcoin da parte degli holders a breve termine a un prezzo molto basso e quindi con maggiore possibilità di profitto.

Secondo Glassnode gli eventi portano a ritenere che questi BTC finiti a basso prezzo in mano agli short-term holders abbiano creato una base importante di nuovi possessori a lungo termine che, avendo acquistato BTC ad un valore molto basso, mirano a conservarli in attesa di importanti rialzi. Quindi più a lungo termine.

Nel brevissimo, con i prossimi rialzi di prezzo di Bitcoin, si capirà se questi nuovi possessori di Bitcoin hanno veramente intenzione di trasformarsi in holders a lungo termine o cercheranno di trarre profitto vendendo anche con margini di guadagno minori rispetto al lungo termine.

Il Team di BTCSentinel, 17 agosto 2022

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli