Dopo la piazza, Salvini scopre il palazzo

Dopo la “mossa del cavallo” di Matteo Salvini sul Quirinale (l’invito alle forze politiche a votare un candidato ostile al Pd), la Lega tenta l’assalto al Senato, dove la maggioranza giallorossa scricchiola.

L’ex grillina Alessandra Riccardi è già passata con il Carroccio e, ora, anche Marinella Pacifico sarebbe sul punto di seguirla. Insomma, dopo la piazza, Salvini scopre che servono anche le manovre di palazzo.

Alessandro Rico, 25 giugno 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

23 Commenti

Scrivi un commento
  1. La realtà è dialettica , e conseguentemente vive di libertà in contesto fortemente votato alla democrazia .
    In democrazia si vince insieme , ossia capacità di convincere adducendo argomenti e motivazioni in grado di coinvolgere e partecipare . Possiamo dedurre che il massimo grado di partecipazione democratica , non solo sia libertá conclamata ma l’unica efficace dimostrazione di realtà e di verità .
    La finta lotta tra bene e male la dirime l’argomento , ed a maggior ragione se non sotto vincolo di coercizione e ricatto , è massima espressione auspicabile del diritto .
    Non è la Legge il diritto , perché la legge la impugna con la forza la tirannide .
    In ogni evento virtuoso prevale l’interscambio economico , la solidarietà , l’empatia , la conoscenza , relazioni umane contagiosamente garbate della persuasione alla bontà di un’ offerta , alla partecipazione di una rappresentanza di credo degna e attiva .
    Non è forse il suffragio universale lo spauracchio del potere mafio saraceno parassita tipico bizantinismo del regno delle due Sicilie ? È con suffragio che si inizia percorso di chiarezza fisiologico alla democrazia .
    Decreti , leggi , brocardi , sono imposizioni delle speculazioni dei poteri autopoietici .
    Nessuna scoperta dunque nell’adesione delle affinità elettive , idem sentire , profilazioni e compatibilità che nella scala dell’utile minimizzano lo sforzo e massimizzano il rendimento . È la metodologia dell’etica che schiude al benessere riconoscibile e sfugge alla coercitiva” punge vaghezza “ dello strafare .
    Al nascere di un amore si conclama un evento e l’animo tende al meglio , come quando si vive in salute , come il sentore di serenità , gioia , pace ; evviva di una scoperta , ritrovare l’ ”io” smarrito .
    Bene Salvini , a scoprire in siffatto modo potenziale del palazzo , è come scoprire l’opportunità dei reparti neonatali per partorienti in rapporto al nefasto imprimatur delle terapie intensive d’ultima istanza .
    Il palazzo parlamentare di un nuovo inizio , siffatta specie , è d’auspicio ad un territorio , che accoglie suoi figli che soffrono disperati e urlano un dolore molto ma molto più vasto della Piazza del Popolo a Roma .

  2. Ricordiamoci anche che, mentre la gente ha perso il lavoro, si uccide e impegna l’oro per mangiare, la commissione contenziosa del senato ha annullato la delibera al taglio dei vitalizi (tre a due). Tra quelli a favore uno di Forza Italia, contraria la Lega.
    Peggio della banda bassotti!
    Abbiamo un Pil crollato a -9,5 %, la disoccupazione giovanile al 32,8 %, il debito pubblico schizzato a 2467 miliardi… e FI pensa ai vitalizi?

    • La commissione per il contenzioso non ha il compito di esprimere volontà politiche, ma di dare un giudizio se la norma riguardante il taglio dei vitalizi sta in piedi dal punto di vista del diritto.
      Tagliare oggi con un provvedimento che vuole avere effetto retroattivo su norme in vigore evidentemente bisticcio con le regole generali del diritto.
      Lo capirebbe anche un bambino.
      Ma la faziosità politica e la demagogia annebbiano pure le regole generali del diritto.
      È come colpire con una norma di oggi un comportamento lecito fino a ieri. La norma vale dalla approvazione in poi. Non prima.
      Può essere ad effetto retroattivo solo una norma che cancella un reato precedentemente tale. Non il contrario.
      Siamo all’ABC del diritto.
      La faziosità rende ciechi e sordi.
      Questo è al di là del merito. Solo norme generali del diritto, dai tempi del diritto romano. Base della civiltà giuridica.

  3. Ho come l’ impressione che qualcuno si e’ dimenticato come sono nati i 5 stalle, ovvero come un movimento anti partitico, pertanto adesso che sta diventando un partito di sinistra rinnegando l’origine e’ ovvio che qualcuno se ne vada e’ gia’ successo, in Italia non esiste il vincolo di mandato, quindi e’ tutto legittimo, scusate ma se voi per un anno frequentate una donna e poi vi accorgete che e’ qualcos’altro cosa fate?
    a ognuno la scelta libera, aggiungo che solo gli stupidi non cambiano mai idea.
    Salvini non doveva accoglierla? Il fine giustifica i mezzi, e il fine e’ abbattere questo governo e qualsiasi mezzo e’ lecito visto il comportamento di questo governo di Mondragoviani.

    • I grillini di sinistra?
      No dai per piacere….però concordo sull’abbattere questo governo e mandarci il cdx a guida salviniana, almeno così l’Italia va in default e finalmente si può ricominciare…..ma attenderei ancora un pochino…..stanno facendo tanto di quel debito che il lascito al razzista Salvini sarà divertente

      • Il lascito del debito sarà solo nostro e godere che l’Italia vada in default credo sia un poco da Tafazzi.
        Quando il tessuto sociale non terrà più e vedremo azzerati tutti i nostri sacrifici ci sarà subito pronto qualcuno che ristabilirà l’ordine (destra o sinistra poco importa perché sarà un regime).
        E assisteremo alla famosa decrescita che però tanto felice non sarà. E io e lei non potremo più confrontarci.

  4. Le chiama “manovre di palazzo” il nostro Rico, in realtà sono vere e proprie porcate: essere eletto in un partito e filarsela in un altro per convenienza personale è tradimento del proprio elettorato.
    Ma ora che conviene alla lega tutti zitti: si chiamano elegantemente manovre di palazzo.

    • E quando lo ha fatto Fini, a livello industriale, ispirato da Napolitano, sostenuto dalla ineffabile Nancy Pelosi, mettendo in crisi il legittimo governo Berlusconi, sostenuto dal voto chiarissimo degli elettori, qualcuno ha detto qualche cosa?
      Il tempo è galantuomo, seppur con colpevole ritardo.
      E tutti vedono in quale letamaio morale e giudiziario è finito il Fini e tutti i suoi accoliti e quali erano gli “alti principi” che lo ispiravano!
      Cambiate la Costituzione: non è la più bella del mondo.
      Una sola Camera, 400 eletti, chi cambia gruppo parlamentare nel quale è stato eletto si dimette automaticamente per coerenza e moralità. Fare il deputato è un incarico elettivo, non un mestiere. Richiede convinzione. Può venire meno, se ne prende atto.
      Repubblica Presidenziale con voto diretto del popolo. Governo indicato dal Presidente della Repubblica e passaggio in parlamento per la fiducia.
      Quando perde la fiducia, il governo si dimette ed il Presidente della Repubblica indica un altro Presidente del Consiglio. Che deve ottenere la fiducia del Parlamento.
      Dopo cinque anni, nuovo Presidente della Repubblica, eletto. Nuovo Parlamento, eletto sempre in base alla stessa legge elettorale, non cambiata di volta in volta a seconda degli interessi del momento.
      Ricandidatura al massimo per due legislature per il Presidente della Repubblica, tre per i parlamentari.
      Elementare, no?
      Troppo intelligente e semplice. Sistema elettorale e istituzionale che non si presta a manipolazioni.
      Quindi, essendo in un Paese pieno di trafficanti, mestieranti, politicanti, mantenuti e imbroglioni, palamarini e palamaretti, parassiti che succhiano risorse pubbliche, non passerà mai.
      Paese condannato all’instabilità. E al cambio di stalla dei buoi.
      Amen.

  5. tutti i porcai fatti a scapito del cdx sono costituzionali, a parti invertite si parla di mercato delle vacche: per me un parlamentare che viene eletto in base ad un programma ( così come un partito) deve rimanere fedele a ciò che propone altrimenti dimissioni

  6. Sinistra non pervenuta sul mancato rispetto della zona rossa da parte dei cittadini Bulgari.
    Sinistra razzista contro il popolo italiano?
    Niente multe per i bravi lavoratori Bulgari che se ne sono sbattuti degli altri?
    Solo per i ristoratori del nord che hanno protestato contro l’immobilismo di questa pseudo classe dirigente?
    Questi sono i principi di uguaglianza sbandierati ai quattro venti da parte dei sinistri?
    Il.mo Presidente della Repubblica Italiana, Lei è Presidente di tutti Noi? Lei festeggia il 25 aprile?
    Allora cosa aspetta a riconoscere che la classe politica a cui ha assegnato il compito di riportarci a galla non sa da che parte girarsi?
    Vuole che ci pensi il popolo ad organizzarsi con le conseguenze che Lei ben conosce?

  7. La colonia bulgara di Mondragone non riconosce il Regno delle Due Sicilie di Vincenzino.
    Toccherà richiamare in servizio il Conte Camillo Benso di Cavour e Giuseppe. Garibaldi, naturalmente.
    Allertati Nino Bixio e Guglielmo Pepe.

  8. Negli scacchi il Cavallo ha la forma di un equino e muove a forma di L . È proprio ciò che rende gli scacchi così complessi ed il motivo per cui uno stupido come il cazzaro non puo praticare questo gioco… nemmeno in politica. Vada a giocare a tris

    • Kim Jong-un, Losurdo ti sta surclassando. Ti sta bene?
      Ti consiglio di rinunciare alle battute da cabaret e spremere i tuoi quattro-neuroni-quattro, se ne sei in grado.

      • Ti devo correggere: i neuroni sono tre, e uno dei tre non sta nemmeno tanto bene. Uno dei neuroni controlla il sistema vegetativo (cuore, polmoni, intestino), un altro l’apparato locomotore ed il terzo, quello che perde colpi, tutta la sfera cognitiva. Qualora quest’ultimo si spegnesse del tutto le sue funzioni verrebbero però trasferite al primo, quello che controlla anche l’intestino: così Kim potrebbe continuare a commentare, tanto nessuno si accorgerebbe della differenza.

        • E dunque, i neuroni sono tre o quattro?

          Kim Jong-un, tra me e Valter sta nascendo una diatriba di natura neurologica. Prova a contare i tuoi neuroni (tre? quattro? fin lí dovresti saper contare…) e poi ci riferisci. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *