Commenti all'articolo E Serra rispolvera il paganesimo contro il Coronavirus

Torna all'articolo
Avatar
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alex
Alex
15 Marzo 2020 7:45

Per avere un quadro sufficientemente chiaro (anche se incompleto) della realtà basterebbe togliersi dagli occhi il velo delle illusioni e delle vane speranze, alimentati da finalismi e religioni varie ed osservare il mondo (o il creato come lo chiama qualche ottimista) così come effettivamente è: milioni di esseri viventi (per limitarci al mondo animale) che divorano VIVI altri milioni di esseri viventi, ogni giorno, provocando lacerazioni delle carni e dolori indicibili, oltre che ovviamente la morte.

L’ostinazione e l’ingenuità dell’uomo ha trasfigurato tutto questo scenario orribile in una bella favola, con gazzelle ed elefantini, re leoni e simpatici scimpanzé.

Tralascio la sfera dell’umano (con decine di malattie e sofferenze indicibili, morti premature a cui pure ci si sforza di dare un senso o una spiegazione)

E se possiamo ritenere comprensibile che questo animale che è l’uomo si ostini da millenni a cercare una spiegazione ed un motivo valido che spieghi la propria morte, c’è un mistero che resta davvero inviolabile e che spiega in parte la sua megalomania:

come è venuto in mente ad un essere che ha un chiusino maleodorante al posto del buco del

s e d e r e di essere stato creato ad immagine e somiglianza di una divinità

Alessandro M.
Alessandro M.
14 Marzo 2020 18:19

come vi spiegate il fatto che tutto ciò che è materia (l’uomo, le rocce, le stelle, gli animali, le piante…) è composta da sole tre “particelle” elementari, ossia il quark up, il quark down e l’elettrone; da cui il protone, il neutrone e l’elettrone, da cui gli atomi e le molecole, da cui gli organi e gli organismi?

“Dio non gioca a dadi” disse Einstein

Niels Bohr gli rispose: ” Chi sei tu per dire a Dio ciò che può fare?”

In pratica tutto ciò a cui abbiamo dato nomi e forme non sono altro che le infinite combinazioni di quelle tre particelle elementari.

Dio, in buona sostanza ha creato 3 particelle e poi le ha lanciate come se fossero dadi, ogni risultato è un “oggetto”

Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris!

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
14 Marzo 2020 18:17

Quuesta esibizione di quello che si chiamava “liberalismo cattolico” mi riporta indietro ai primi anni dell’ottocento. Ideologia confusionaria che cercava di unire due indirizzi totalmente opposti.É sorprendente che questa confsione esista ancora.

adl
adl
14 Marzo 2020 18:12

Un intellettuale che quando ero studente mi fece ridere con le vignette di Andreotti che infieriva dalle retrovie sulla dea Giustizia, e che oggi, non potendo più fare ridere perchè il suo establishment politico di riferimento, lo ha di gran lunga superato in comicità politica ed operativa, fa sermoncini preteschi con scappellamento a sinistra, sulla dea Gea.