Criptovalute

L’inverno delle criptovalute

5.1k 0

Crypto Winter è un’espressione comune che si riferisce a un mercato delle criptovalute con scarse prestazioni. Crypto winter significa sentimento negativo e valori medi degli asset sempre più bassi per un’ampia fascia di valute digitali.

 

In che modo un Crypto Winter è diverso da un mercato orso (ribassista)?

Il termine mercato ribassista si riferisce comunemente a un periodo in cui le azioni hanno un valore inferiore, spesso a causa di un mix di fattori economici. Sebbene un mercato ribassista e un Crypto Winter possano coincidere, non sono necessariamente correlati.

I prezzi delle azioni sono determinati dalle forze di mercato e gli investitori si affidano a strategie di analisi fondamentale e tecnica per determinare i prezzi target. Con le criptovalute invece i modelli di valutazione sono agli albori. Ciò può portare a una grave disconnessione tra azioni e criptovalute.

Tuttavia, come dimostra l’inverno delle criptovalute di quest’anno, esiste anche la possibilità che un mercato azionario in ribasso possa verificarsi contemporaneamente a un mercato delle criptovalute al ribasso con una forte correlazione con i titoli tecnologici del Nasdaq.

 

In pratica:

  1. Un inverno delle criptovalute è un periodo in cui i prezzi delle criptovalute sono più bassi.
  2. I mercati delle criptovalute possono seguire schemi simili a quelli dei mercati azionari, con cicli di rialzo e ribasso, ma non necessariamente collegati all’economia.
  3. Le criptovalute sono una classe di attività relativamente nuova ed è possibile che i prezzi non si riprendano mai da un inverno di criptovalute.

 

Che impatto ha un Crypto Winter sulla mentalità degli investitori?

Diverse ricerche hanno dimostrato che gli inverni delle criptovalute hanno un forte impatto sulla mentalità degli investitori. Osservando la cronologia dei prezzi delle criptovalute, a volte è facile individuare un inverno delle criptovalute perché la flessione potrebbe comportare un calo percentuale a due cifre dei valori delle criptovalute stesse.

Il prezzo di Bitcoin è sceso recentemente anche al di sotto di $20.000, e le principali criptovalute hanno continuato a perdere terreno sulla scia del crollo della stablecoin TerraUSD a Maggio, poiché le preoccupazioni per l’economia statunitense in generale e una potenziale recessione hanno allontanato gli investitori dagli asset rischiosi a favore di altri più sicuri.

Bitcoin, la principale valuta del mercato delle criptovalute per capitalizzazione di mercato, ha perso oltre due terzi del suo valore dal picco di Novembre 2021 di oltre $68.000. Anche altre importanti criptovalute hanno perso più della metà del loro valore, tra cui Ether, Polygon (MATIC), Solana (SOL), Cardano (ADA) e altre ancora.

In mezzo all’ampio calo dei prezzi delle criptovalute, diversi importanti exchange di criptovalute, tra cui Coinbase, Gemini e Crypto.com, hanno recentemente annunciato licenziamenti, citando cattive condizioni di mercato.

Ma nonostante le pesanti perdite, i risultati del sondaggio pubblicati all’inizio di questa settimana da Morning Consult (vedi sotto) suggeriscono che molti proprietari di criptovalute rimangono ottimisti sulle prospettive a lungo termine per Bitcoin e altri asset digitali, con molti che cercano di aspettare che passi l’inverno delle crypto. In media, a Giugno i proprietari di criptovalute intervistati hanno dichiarato che si aspettano che il prezzo di Bitcoin superi i $ 37.800 in sei mesi, rispetto a poco più di $ 20.700 tra un campione più ampio di adulti statunitensi, compresi quelli che non hanno investito in criptovalute.

Cosa è accaduto in precedenza?

Ci sono stati diversi inverni delle crypto in passato. Ad esempio, dalla fine del 2017 a dicembre 2020, i prezzi delle criptovalute sono diminuiti e si sono allontanati molto dai picchi di prezzo precedenti. Tuttavia, a dicembre 2020, i prezzi sono esplosi a livelli record in un significativo mercato rialzista delle criptovalute.

Non ci sono linee guida specifiche ampiamente accettate su quanto devono scendere i prezzi delle criptovalute per essere considerato un cripto inverno. Ma i leader di mercato e gli influencer tendono a concordare pubblicamente che tutto sia iniziato all’inizio del 2022.

A causa della volatilità dei mercati delle criptovalute, è impossibile prevedere con precisione le future variazioni di prezzo. Tuttavia, è saggio che gli investitori in criptovalute siano consapevoli del fatto che gli inverni delle criptovalute si verificano.

Sebbene il mercato azionario abbia mostrato un modello in cui salite e discese sono abbastanza tipiche seguendo i vari cicli economici, le criptovalute hanno una storia molto più breve di poco più di un decennio. Troppo poco per avere uno storico in grado di dirci cosa potrebbe accadere. Nello scenario peggiore per gli investitori, un inverno di criptovalute a lungo termine potrebbe portare a valori degli asset sempre più bassi che si avvicinano allo zero.

 

Che aspettative ci sono per gli investitori che decidono di investire in crypto magari proprio durante un crypto winter?

Le criptovalute e gli scambi di criptovaluta operano secondo normative finanziarie minime. Sebbene diverse società di criptovalute siano cadute nel mirino delle autorità di regolamentazione, la maggior parte di esse opera praticamente senza controllo. Ciò pone le basi per frodi e truffe di cui i consumatori dovrebbero essere consapevoli, compreso il rischio di perdite quando detengono criptovalute a lungo termine.

Un investitore non dovrebbe mai investire in crypto di più di quello che è disposto a perdere, facendo grandissima attenzione anche all’exchange utilizzato per non finire nel calderone di chi si trova ora anche impossibilitato a prelevare i propri soldi rimasti.

 

Silvia Vianello, 6 luglio 2022

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli