in ,

Perché gli italiani non entrano nei mercati finanziari ?

Perché gli italiani non entrano nei mercati finanziari ?
Perché gli italiani non entrano nei mercati finanziari ?

Dimensioni testo

In questo articolo andiamo a scoprire quali sono le motivazioni che spingono gli italiani a non investire il proprio denaro.

Analizziamo i dati:

  • Risparmi insufficienti: 43%
  • Preferiscono l’investimento immobiliare: 11%
  • Conoscenze finanziarie insufficienti: 10%
  • Mancanza di fiducia: 10%
  • Mancanza di informazioni: 6%
  • Disponibilità di piccole somme: 6%

Fonte: Consob (Commissione nazionale per le società e la Borsa)

Quali sono stati gli strumenti utilizzati più diffusi ?

Con grande sorpresa…, quelli storicamente più amati dagli italiani:

– I certificati di deposito

– I buoni fruttiferi postali

Ma la vera domanda è:

Vengono preferiti sempre i certificati di deposito e buoni fruttiferi postali perché c’è un bassa conoscenza degli altri strumenti ?

C’è bisogno di una maggiore educazione finanziaria ?

Vediamo cosa dicono i dati di seguito che ci mostrano la diffusione dei prodotti finanziari per livello di conoscenza tra gli investitori con:

  • un alto livello di conoscenze finanziarie
  • un basso livello di conoscenze finanziarie

Di seguito la distribuzione:

1.Certificati di deposito/buoni fruttiferi postali:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 48%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 37%

2.Fondi comuni di investimento:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 33%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 9%

3.Titoli di Stato italiani:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 20%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 35%

4.Azioni italiane:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 17%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 4%

5.Gestioni patrimoniali:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 16%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 10%

6.Prodotti finanziari assicurativi

  • alto livello di conoscenze finanziarie 15%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 9%

7.Obbligazioni bancarie italiane:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 11%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 5%

8.Piani individuali di risparmio:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 8%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 6%

9.Obbligazioni non finanziarie italiane:

  • alto livello di conoscenze finanziarie 7%
  • basso livello di conoscenze finanziarie 23%

 

Possiamo analizzare come i soggetti che hanno un alto livello di conoscenze finanziarie abbiamo apprezzato nel 2021 anche altri strumenti di investimento come i fondi comuni (distribuzione del 33%) a differenza dei soggetti che hanno un basso livello di conoscenza che hanno optato per tale scelta solo nel 9% dei casi.

Rimangono fermamente stabili in prima posizione i Certificati di deposito/buoni fruttiferi postali che conquistano sia gli investitori con alto livello di conoscenze finanziarie (distribuzione 48%), sia quelli con un basso livello di conoscenze finanziarie (distribuzione 37%).

Il dato che stupisce è quello che riguarda i Piani individuali di risparmio, praticamente inutilizzati sia dai soggetti con un alto livello di conoscenze finanziarie (8%), sia da quelli con un basso livello di conoscenze (7%).

Il Report Consob prosegue indicandoci un valore che dovrebbe far ben sperare per il futuro, ovvero un costante aumento nel corso degli anni della partecipazione dei soggetti ai mercati finanziari:

– Anno 2019  30%

– Anno 2020  32%

– Anno 2021 34%

 

Fabrizio Iacovone, 22 gennaio 2023