in

Risparmi: la magia dell’interesse composto

Dimensioni testo

Pensa all’interesse composto un po’ come accade quando si verifica l'”effetto valanga”. Una palla di neve all’inizio è piccola, ma più neve viene aggiunta, più grande diventa. Man mano che cresce, diventa più grande a un ritmo più veloce.

La pazienza è una virtù e questo vecchio adagio vale anche per gli investimenti. I risparmiatori che ottengono un rendimento sul proprio investimento possono anche ottenerlo sul rendimento dallo stesso generato, questo è un concetto noto come interesse composto. 

E, anche se all’inizio potrebbe non sembrare molto, a volte può diventare così importante da essere paragonato ad una valanga. E’ come quando una falda di neve si stacca dalla cima d’un monte. All’inizio è impercettibile alla vista poi, nel corso della discesa, diventa sempre più importante trasformandosi in una valanga impetuosa.

L’interesse composto, dunque, è definito come l’interesse calcolato sul capitale iniziale e sui rendimenti accumulati nei periodi precedenti. L’interesse composto farà crescere il capitale investito molto di più rispetto all’interesse semplice che viene calcolato solo sul capitale. In quest’ultimo caso, infatti, gli interessi maturati non vengono capitalizzati, né reinvestiti nel capitale.

 

Un investimento a lungo termine

Se l’investimento viene mantenuto per un lasso di tempo sufficientemente lungo, diventa possibile non solo guadagnare sull’investimento iniziale, ma anche sui rendimenti realizzati in precedenza. Infatti, con rendimenti positivi, in un arco di tempo sufficientemente lungo, l’impatto dell’interesse composto porterà a maggiori risultati.

Supponiamo di avere, dal nostro investimento, rendimenti medi positivi ogni anno. Si tratta di un’ipotesi. Dobbiamo tenere presente, infatti, che un investimento può generare anche delle perdite a seconda del periodo di mercato che stiamo vivendo. Ipotizziamo di investire 5.000 euro e di ottenere un rendimento medio del 7% all’anno. 

Alla fine del primo anno, dall’investimento avremo guadagnato 350 euro. Se reinvestissimo, oltre al capitale iniziale, anche i 350 euro guadagnate, presumendo di ottenere lo stesso rendimento del 7%, l’anno successivo il nostro guadagno aumenterà a 374,50 euro. Si desume dunque che ogni anno, l’importo investito aumenterà, poiché i guadagni precedenti contribuiranno a un rendimento più elevato.

L’interesse composto, dunque, crea un effetto valanga. Più a lungo il denaro rimane investito, più l’investimento iniziale aumenterà anno dopo anno generando rendimento sul rendimento facendoci guadagnare una “valanga di ricchezza” che cresce in modo esponenziale. Grazie alla magia dell’interesse composto, la crescita del rendimento accelererebbe nel tempo man mano che i rendimenti maturano su saldi sempre più grandi. Investendo con l’interesse composto è come se mettessimo il nostro capitale al lavoro per noi.

 

Perché è importante risparmiare ora

L’ingrediente magico che fa funzionare al meglio l’interesse composto è il tempo.

Da un investimento lasciato in essere per un periodo di decenni si può ottenere una somma importante anche se non viene alimentato da versamenti aggiuntivi.

Quindi, sfruttare la leva del tempo permette di creare, a parità di quantità di denaro risparmiato, un capitale più grande e di fare sacrifici di risparmio minori.

 

Emanuela Cappellazzo

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments