Economia

Ecco 6 azioni da cassettista 

4.8k 0

E’ finita la festa a Wall Street?
Le previsioni sugli utili inferiori e le pressioni sulle valutazioni provenienti dall’aumento dei tassi da parte della Fed hanno innescato una tempesta perfetta per i mercati azionari in questi ultimi giorni, e cominciano ad arrivare i primi avvisi sugli utili provenienti da titoli tecnologici e di beni di consumo discrezionali.

In aggiunta alla pressione presente a causa dell’inflazione persistente, la popolare società di criptovalute Celsius ha interrotto i prelievi, probabilmente segnalando l’insolvenza e innescando un altro enorme calo delle criptovalute. A ruota anche Binance, con una spirale che ha fatto sprofondare Bitcoin ieri.

 

Crypto e azioni sono in difficoltà, sono le scelte degli investitori sempre più limitate mentre i mercati continuano a scendere?

Ogni speranza di guadagno non è persa. Anzi. La storia ci insegna che in questi casi è importante fare due cose: scegliere con consapevolezza dove investire e fare operazioni a copertura del rischio.

E guardiamo anche la cosa in un altro modo, se il mercato ci mettesse tre anni a recuperare quello che ha perso da Gennaio (ipotizzando che siamo vicini alla fine della discesa), vorrebbe dire che se qualcuno investisse oggi su un ETF che replica l’indice S&P500, potrebbe beneficiare di un comodo 9% all’anno nei prossimi 3 anni, più i dividendi che porterebbero il ritorno al 10%. Non è il momento di impazzire (o di freak out come dicono gli Americani), è il momento di fare dei ragionamenti.

 

Anche se ad oggi S&P500 potrebbe sembrare già di fatto piuttosto economico, utili attesi più bassi potrebbero cambiare questa prospettiva.

Per questo, dobbiamo tornare ai fondamentali. Ovvero chiederci quali titoli di alta qualità hanno solidi fondamentali?

 

I problemi della catena di approvvigionamento e l’inflazione hanno danneggiato i profitti aziendali nel 2022, provocando cali su larga scala del mercato azionario. Questi cambiamenti giornalieri delle azioni stanno stordendo gli investitori e causando incertezza nei mercati.

Uno dei modi migliori per resistere a questo clima economico è investire in aziende di qualità. Gli investitori possono essere ottimisti su alcune azioni in questo momento per mantenere i loro investimenti sulla strada giusta.

Ciò significa cercare società con solide risorse finanziarie, in grado di gestire il debito in modo efficace e di disporre di un capitale duraturo.

In questo articolo ne vediamo sei di titoli che potrebbero essere detenuti a lungo termine e che hanno dimostrato negli anni di avere solide fondamenta.

Prima però di scoprirli è importante sottolineare che non sono consigli finanziari e che l’investitore è invitato a non operare in compra-vendita di azioni senza effettuare le opportune operazioni a copertura del rischio. Come vi indicavo nel pezzo pubblicato sul numero di Giugno di Wall Street Italia, la strategia di investimento married-put prevede di investire in azioni comprando contestualmente delle “assicurazioni” che proteggano dal rischio di mercato.

 

Dopo questa premesse ecco 6 azioni con solide fondamenta che potrebbero essere interessanti nel lungo periodo:

  1. Walmart Inc. (WMT)
  2. Johnson & Johnson (JNJ)
  3. Coca-Cola Co. (KO)
  4. com Inc. (AMZN)
  5. 3M Co. (MMM)
  6. Costco Wholesale Corp. (COST)

Andiamo a scoprire perché:

 

  1. Walmart Inc. (ticker: WMT)

Walmart è un colosso della vendita al dettaglio con migliaia di negozi negli Stati Uniti e un’ampia portata internazionale. Walmart ha registrato una crescita costante delle entrate su base annua. C’è una pressione temporanea sui margini di profitto dell’azienda a causa dell’aumento dei costi associati all’inflazione, alla catena di approvvigionamento e all’aumento dei salari, ma l’azienda è fiduciosa di poter generare una crescita degli utili in futuro. Walmart ha anche una solida esperienza nella condivisione dei profitti con gli azionisti.

Il titolo ha un rendimento da dividendo di circa l’1,8% e ha aumentato il dividendo per il 49° anno consecutivo a febbraio. Walmart è anche un forte contendente nella battaglia per l’e-commerce. Nei suoi momenti salienti dell’anno fiscale 2021, l’attività di e-commerce di Walmart ha generato vendite per 73 miliardi di dollari. Rispetto ai concorrenti, Walmart è stata storicamente in grado di mantenere basse le spese offrendo allo stesso tempo beni economici ai consumatori. Sebbene Walmart stia affrontando venti contrari temporanei, ha la capacità di controllare le spese e aumentare i margini nel tempo.

 

  1. Johnson & Johnson (JNJ)

Johnson & Johnson è una delle principali aziende sanitarie, che serve più di 1 miliardo di persone ogni giorno. Nonostante le difficoltà economiche, JNJ ha registrato forti guadagni nel suo ultimo rapporto trimestrale. È un leader nel settore delle vendite farmaceutiche, che è il suo più grande segmento di attività. Nel primo trimestre del 2022, JNJ ha registrato vendite per 23,4 miliardi di dollari in tutti i segmenti, un aumento del 5% a livello mondiale rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Le vendite e gli utili di JNJ sono aumentati costantemente negli ultimi cinque anni. Nel 2021, le vendite di JNJ sono state di $ 93,8 miliardi, dopo un fatturato di $ 82,6 miliardi e $ 82,1 miliardi rispettivamente per il 2020 e il 2019.

La società prevede che avrà alcuni vincoli della catena di approvvigionamento durante tutto l’anno, ma prevede che la seconda metà del 2022 supererà la prima metà. JNJ vede anche una forte crescita delle vendite operative nel suo segmento farmaceutico per il resto dell’anno, insieme al continuo slancio nel medtech. JNJ offre anche un dividendo competitivo di circa il 2,6% e ha pagato 2,8 miliardi di dollari agli azionisti nel primo trimestre dell’anno.

 

 

  1. Coca-Cola Co. (KO)

Coca-Cola è in controtendenza rispetto al trend ribassista ed è aumentato di oltre il 5% quest’anno fino al 9 giugno. Nel primo trimestre del 2022, le vendite di Coca-Cola sono aumentate dell’11%, a 1,4 miliardi di dollari dagli 1,2 miliardi di dollari dell’anno scorso. I profitti dello stesso trimestre sono aumentati del 13% anno su anno a 508 milioni di dollari, nonostante dovessero sopportare costi di fornitura più elevati.

Come Walmart, KO è anche conosciuto come appartenente al paniere dei dividendi aristocratici, ovvero azioni che ha aumentato i dividendi consecutivamente per almeno 25 anni. KO attualmente paga un dividendo competitivo del 2,8%. L’azienda sta anche dando priorità alla sostenibilità. Entro il 2039, Coca-Cola mira ad avere almeno il 25% del suo volume, a livello globale e tra i marchi del portafoglio, venduto in bottiglie di vetro o plastica riutilizzabili, il che contribuirà a ridurre la sua impronta di carbonio.

 

  1. com Inc. (AMZN)

Amazon.com non ha bisogno di tante presentazioni e si prende il titolo di più grande rivenditore online del mondo, per il suo servizio di consegna rapido ai clienti. L’azienda si è espansa in diversi canali di business e ha visto una crescita massiccia nel tempo. La rete di consegna di Amazon si è ampliata man mano che la sua base di clienti ha continuato a crescere. Entro la fine del 2021, Amazon aveva 253 centri logistici e 467 stazioni di consegna in Nord America, oltre a molte altre centinaia a livello globale. Amazon Prime, che offre la consegna per gli ordini da spedire entro un paio di giorni, ha più di 200 milioni di membri. Le azioni di AMZN sono aumentate insieme alla crescita dell’azienda. Il guadagno azionario in 10 anni di AMZN alla fine del 2021 era del 1.826%. Il gigante della vendita al dettaglio online ha recentemente annunciato un frazionamento azionario 20 per 1 per rendere le sue azioni più convenienti per gli investitori. Quindi, invece di acquistare una quota di AMZN per più di $ 2.000, gli investitori possono acquistare a poco più di $ 100 e questo l’ha resa un’azienda appetibile a molti più investitori che non aspettavano altro di “potersela permettere”.

 

  1. Società 3M (MMM)

3M ha oltre 60.000 prodotti nel suo portafoglio che svolgono funzioni specifiche per risolvere problemi in case, scuole, aziende, ospedali e altri settori. Sebbene 3M abbia la concorrenza di aziende come Honeywell International Inc. (HON) e General Electric Co. (GE), ha una storia nel fornire valore ai propri consumatori e azionisti. Dall’inizio del 2022, l’azienda ha migliorato i margini operativi investendo per una crescita a lungo termine in mercati significativi. Nel primo trimestre, 3M ha restituito 1,6 miliardi di dollari agli azionisti attraverso dividendi e riacquisti di azioni, con un aumento del 49% anno su anno.

 

  1. Costco Wholesale Corp. (COSTO)

Costco è una delle più grandi catene di rivenditori al mondo, che fornisce prodotti di alta qualità a prezzi convenienti. Nonostante le persistenti sfide della pandemia, Costco continua il suo forte record di aumento delle vendite trimestre dopo trimestre. Le vendite del terzo trimestre fiscale sono state di 51,6 miliardi di dollari, con un aumento del 16,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il titolo COST ha anche un dividendo trimestrale di 90 centesimi per azione dopo un recente aumento. Costco ha più di 830 magazzini e 116 milioni di titolari di carte e continua ad aprire nuove sedi.

Cosa ne dite? Ne avete altre in mente da segnalare?

SIlvia Vianello, 14 giugno 2022

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli