L'inattuale

Ferragnez: il porno e l’osceno

ferragnez

Raggiunta una veneranda età l’Inattuale si chiede: che cos’è il porno? È l’al di là del desiderio, l’eccesso di visione portato al parossismo che alla lunga diventa vuoto. Banalmente, quando non tira più. Al contrario, l’osceno è quanto non dovrebbe essere mostrato, dal greco “fuori dalla scena”. I Ferragnez (ci perdonino i lettori l’orrendo neologismo ma si fa per farsi capire) rappresentano entrambe le categorie, al loro peggio.

Essi sono certamente porno, ci passino i lettori il termine, nella iper-sessualizzazione delle loro immagini ovunque veicolate: nudi, seminudi, mentre mangiano, stanno al gabinetto, si toccano, si strusciano. Manca solo l’amplesso filmato ma lì si scadrebbe nella pornografia. Siamo talmente abituati a vederli mezzi nudi in tutte le pose che non fanno più effetto. Quando qualcosa la si può vedere dappertutto è come se non esistesse più. Forse è questo uno dei motivi della loro lenta discesa, oltre alle beneficienze dubbie al gusto di pandoro o le invettive pesciarole contro chiunque li critichi.

Semplicemente, hanno stufato. Proprio come nel porno l’eccesso porta alla noia e alla caduta del desiderio. Non ci si eccita più. Certamente sono però anche osceni, lo dimostra il tripudio di foto e video di ogni aspetto della loro tremenda vita privata (con tanto di figlioletti e cani esibiti a favore di telecamera), anche e soprattutto ciò che per pudore o almeno per dignità non dovrebbe essere mostrato ad alcuno. Osceno è vedere una coppia in crisi litigare davanti a uno psicologo con la telecamera che li riprende.

Osceno è mostrare la propria partner o il proprio partner mentre sta in bagno. Così come osceno è trasformare la propria vita in una “non-vita” ad uso e consumo del voyeurismo degli spettatori. Una specie di Truman Show coatto. È la cifra di questo tempo? Probabilmente non si può fare altrimenti per dare un senso alla propria esistenza. Ma, come tutto oggi, presto viene a noia. Immaginate quanto devono essersi annoiati nell’avere perennemente un cameraman attaccato. La miseria richiede compagnia e queste miserie evidentemente eccitavano.

Adesso sul porno-show sembra calare il sipario. O almeno su quello a due. Già, perché sicuramente ci aspetta una serie, un biopic o un “libro” che ognuno dei due “scriverà” per raccontare la storia della separazione. Dopotutto oggi ogni aspetto della vita può essere venduto, dunque perché rinunciare ad un lauto profitto? Dunque, il porno-show degli ex coniugi Ferragnez andrà avanti in solitaria. Come una masturbazione, solo non racchiusa nel segreto del proprio cesso di casa ma raccontata su Instagram.

Porno e osceno andavano a braccetto in questa coppia ormai scoppiata. In fondo ognuno di loro si è sempre esibito in solitaria. L’altro era un veicolo di autoaffermazione. Un modo per far vedere quanto si era fighi. Tutto il resto, figli, cane, attici, superattici, macchine sportive, sono elementi di arredo per la narrazione oscena. Si sono sfruttati a vicenda perché il pubblico li consumasse assieme. Adesso però la merce è avariata, bisognerà reinventarsi in qualche modo.

Francesco Teodori, 29 febbraio 2024

Nicolaporro.it è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati (gratis).

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli