Commenti all'articolo No al regime sanitario del virologo-legislatore

Torna all'articolo
Avatar
guest
28 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
honhil
honhil
17 Luglio 2020 9:28

Il vero dato allarmante, tuttavia, viene tenuto sotto le coperte ideologiche: “adesso ad avere paura è Jesolo, dove in un centro della Croce Rossa sono stati trovati positivi al tampone 42 migranti più un operatore sanitario”. Ed è così tutti i santi giorni che Dio manda sulla Terra: con questo sorosiano governo che sta seminando, per quanto è lungo e largo lo Stivale, volontariamente la pandemia. Perché delle due l’una: o sono fake news tutti gli articoli pubblicati sui quotidiani (e allora fa male Conte a non intervenire per smentirle) o questo governo sta facendo di tutto per rinfocolare il Covid-19 e così vivacchiare alla sua ombra mortale.

Paolo
Paolo
17 Luglio 2020 9:26

per cui ai posteri lauta sentenza

Paolo
Paolo
17 Luglio 2020 9:24

Globalmente, ogni anno, il virus influenzale colpisce tra il 5 e il 15% della popolazione adulta (vale a dire da 350 milioni a 1 miliardo di persone), un’incidenza che sale al 20-30% nei bambini. Tra i 3 e i 5 milioni di casi di influenza riportati annualmente evolvono in complicanze che causano il decesso in circa il 10% dei casi (vale a dire da 250 a 500 mila persone), soprattutto tra i gruppi di popolazione a rischio (bambini sotto i 5 anni, anziani e persone affette da malattie croniche). Gli effetti del virus influenzale non sono uguali nel mondo. Nei Paesi industrializzati l’influenza si rivela fatale soprattutto tra le persone di età superiore ai 65 anni. L’impatto nei Paesi in via di sviluppo non è noto con certezza, tuttavia si stima che l’influenza causi un’elevata percentuale di decessi tra i bambini. A livello mondiale la sorveglianza dell’influenza fa riferimento al WHO Global Influenza Surveillance and Response System (Gisrs) che effettua sia la sorveglianza epidemiologica sia la sorveglianza virologica, con l’obiettivo di monitorare l’evoluzione dei virus influenzali (caratteristiche antigeniche e genetiche dei virus stagionali circolanti) e di emanare le raccomandazioni per la diagnostica di laboratorio, la composizione del vaccino stagionale, la suscettibilità dei virus influenzali ai farmaci antivirali e la valutazione del rischio. Per quanto riguarda l’influenza pandemica, la sorveglianza mira… Leggi il resto »

Evaristo
Evaristo
17 Luglio 2020 3:14

Perfetto!
Chissà che di questa inopportunità non si renda conto anche qualcuno che vota a sinistra.