Commenti all'articolo Gli appelli alla solidarietà europea sono fiato sprecato

Torna all'articolo
Avatar
guest
33 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Nunzia Gaglione
Nunzia Gaglione
10 Aprile 2020 19:25

Massimo da Rotterdam ha pienamente ragione. Se la stessa Italia fa fatica ad essere unita da nord a sud, per gli stessi motivi addotti a diversità culturali, tradizioni, mentalità, filosofia di vita, comportamenti sociali, come possiamo pretendere di potere essere un’ Europa Unita, quando ci sono in ballo anche interessi economici e di mercato?

Massimiliano
Massimiliano
10 Aprile 2020 0:24

Bell’articolo ! Si è vero, si dice che gli italiani siano buoni; ma di quali italiani si parla ? Di quei medici ed infermieri mandati al macello che rischiando la vita senza protezioni, fanno turni massacranti per coprire i colleghi assenteisti ? O di quei rappresentanti delle forze dell’ordine che finalmente con i droni a Scampia possono fare qualche bella multa di 400 euro ad un povero pensionato che colpevolmente ha comprato al supermercato anche una bottiglia di vino – bene decisamente non essenziale alla sopravvivenza ? Purtroppo per noi il comportamento dei nord europei è comprensibile e – hai ragione tu – non lo definirei egoistico, ma diffidente. Un abbraccio. Massimiliano

Nicola Silvestri
Nicola Silvestri
9 Aprile 2020 22:10

L’errore fondamentale è certamente L’UNIONE ma è anche mettere tutti gli stati membri sullo stesso piano. Bisognerebbe cogliere l’occasione per cambiare non solo gli strumenti ma anche l’architettura della CE (e non UE). Agli stati più importanti come popolazione e mercati, ecc… dovrebbero spettare responsabilità e poteri maggiori. Tutto questo premesso spero che la UE regressi a mercato comune ed abbandoni l’utopia della fratellanza, mai esistita, tra tutti i popoli europei.

Massimo Bellussi
Massimo Bellussi
9 Aprile 2020 16:47

Come dice Lutvvak mendicanti con l’anello d’oro