in

Gli italiani messi ai domiciliari dal governo della “non sfiducia”

Ciampolillo
Ciampolillo

Dimensioni testo

Il vero dato politico, restituito dall’orrido suk del Senato, è ben più inquietante dell’ennesimo spettacolo di figuranti della politica, incollati agli scranni col Vinavil. La giornata di ieri, con la “non sfiducia” strappata al fotofinish con 156 sì, sancisce infatti un’allarmante realtà: un governo senza la maggioranza assoluta e con una maggioranza relativa messa insieme con lo sputo, privo perciò di legittimazione politica, sarà anche il governo che ci tiene ai domiciliari. Che decide chi lavora e chi non lavora, chi apre e chi chiude, quanta gente può viaggiare su una macchina e quanta se ne può ricevere in casa. Lo scempio delle libertà costituzionali, insomma, continuerà a essere perpetrato da un esecutivo bollito, tenuto in vita con la respirazione artificiale grazie al mercato delle vacche e al patologico mutismo del Quirinale.

Conte senza maggioranza

Badate bene: non è che, fino a qualche settimana fa, Giuseppe Conte guidasse un governo solido, dignitoso, aperto al confronto parlamentare, rispettoso delle forme democratiche. Che il premier in pochette, da avvocato del popolo, si fosse trasformato in caudillo, lo scrivevamo da mesi. Adesso, però, la situazione è diventata grottesca. Una maggioranza già appiccicaticcia, inventata da un guizzo del fu Rottamatore oggi rottamando, si è trasformata in un’armata Brancaleone con dentro le caricature dei soldati di ventura: il club Mastella, Lello Ciampolillo (quello che voleva “debellare la xylella con le onde elettromagnetiche”), brandelli di Forza Italia e i senatori a vita – immancabili, quando si tratta di soccorrere la sinistra che annega. Quale legittimità politica ha, questo accrocco, per colorare le Regioni (e, ogni volta, sulla base di dati stantii)? Per condannare a morte ristoranti, alberghi, palestre, cinema, teatri? Per incolpare gli italiani di contagi e vittime, citando in Aula i calcoli strampalati dei virologi di regime?

Sinistra appesa agli Scilipoti

Quello che è successo sarebbe stato indegno in tempi normali: per intenderci, come quelli in cui i compagni tiravano le uova contro Palazzo Madama, furibondi per i Razzi e gli Scilipoti che adesso accolgono tra gli applausi. Figuriamoci di questi tempi. Non solo un governo fiacco, paralizzato dai ricatti e dai mercimoni, è inadatto a fronteggiare la crisi sanitaria e ad accompagnare l’Italia fuori dall’incubo. È persino offensivo che ci provi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
60 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
A.L.
A.L.
21 Gennaio 2021 0:45

Ottimo articolo, bravo Alessandro Rico.

giùalnord
giùalnord
20 Gennaio 2021 19:14

Un governo raffazzonato,criminale e assistenzialista, poco propenso all’ascolto, che tiene in ostaggio 60 milioni di italiani.
Inutile essere ripetitivi,questi emeriti politicanti non ci sentono nemmeno con l’Amplifon. Purtroppo non ascoltano le lamentele dei cittadini mossi dalla disperazione che non sanno come tirare a campare mentre loro ,incuranti delle disposizioni dagli stessi imposti ai cittadini,quali assembramenti ,abbracci e baci visti con sconcerto ieri sera al Senato, continuano la loro politica assurda.
Credo che la disubbidienza civile sarà il primo passo per mandare a casa questi quattro cialtroni saltimbanco.

Stefano Tassinari
Stefano Tassinari
20 Gennaio 2021 13:35

Horror.
Si rasenta il crimine.

Chiudono mortalmente un Paese tramite DPCM con un governo di minoranza.
Una formale dittatura sanitaria imposta dall’UE.
A questo punto il PdR ha il dovere di precisare che non vuole essere complice.

Stefano Tassinari
Stefano Tassinari
20 Gennaio 2021 13:31

Il Governo Conte è finito.
Nelle prossime ore si capirà se siamo di fronte al GOVERNO MATTARELLA.
Stiamo assistendo a uno spettacolo immondo sulla pelle della gente.
Una banda allo sbaraglio che non ha i numeri politici non può essere supportata da un PdR arbitro.
La frattura tra i poltronisti e il Paese si allarga a dismisura.
NON POSSO CREDERE CHE IL NOSTRO CAPO DELLO STATO SI PRESTI A UN GIOCO SIMILE.

Gianluca
Gianluca
20 Gennaio 2021 12:56

E’ finito il posto laggiù e proseguo la diatriba sul virus. Ammiro la tua insistenza nel voler difendere le tue affermazioni, ma la Finlandia conta 18 ab/km2, la Norvegia addirittura 13 ab/km2 mentre la Svezia arriva a 23 ab/km2, inoltre è evidente che dipende come sono distribuiti, perciò fare paragoni fra la nazioni scandinave è improprio. Anche oggi calo dei contagi in Italia, come al solito metà dei virologi/azzeccanemezza dice che è merito delle chiusure natalizie, l’altra metà sostiene che sono comunque troppi a causa dei cenoni natalizi. Andassero a quel paese!

Valter Valter
Valter Valter
20 Gennaio 2021 12:25

Era da tempo che Maria Rosaria Rossi, dopo l’off-limit dei figli di Berlusconi, non trovava a chi darla ricavandone la giusta mercede, ieri finalmente ha trovato il destinatario a cui darla ….. la fiducia, s’intende. Come diceva lo spot della Galbani “la fi….ducia é una cosa seria !”

stefano
stefano
20 Gennaio 2021 12:12

Ogni paese ha il governo che si merita.
Questo, essendo il paese di PULCINELLA, ha questi))))

MaxD
MaxD
20 Gennaio 2021 12:07

La colpa del terrore e delle limitazioni alla liberta’ personale e’ comunque degli italiani stessi. Nessun popolo se non questo che per la gran parte e’ composto da fifoni per cui la vita biologica e’ sopra ogni cosa, anche quando per oltre il 99 per cento dei casi non vi e’ alcun pericolo di perdere la vita biologica medesima, ha cio’ che si merita. Loro, chi governa, ci hanno provato a mettere la gente in carcere, hanno visto che la gente piu’ o meno rispetta queste assurde regole senza banfare, e hanno continuato, perche’ e’ piu’ facile “governare” un branco di persone impaurite e divanate che non escono di casa rispetto a cittadini consci delle proprie liberta’ e con la corretta percezione del pericolo che questo tipo di (ormai neppure piu’) nuova influenza (perche’ di questo si tratta) rappresenta. Io nel limite del possibile non ho mai smesso di fare la mia vita normale, ma guardandomi intorno nel disastro generale, vedo gente che all’aperto appena ti vede senza mascherina e ti incrocia, controlla di avere la suddetta museruola ben posizionata, addirittura e’ un comportamento che riscontro anche in ragazzi giovani probabilmente terrorizzati(indottrinati dalla famiglia- Alla fine e’ la storia che lo dice: agli italiani piace farsi comandare da qualcuno e sul divano ci stanno benissimo, con i soldi dei datori… Leggi il resto »