Esteri

Gli ucraini si sono rotti: Zelensky a picco nei sondaggi

zelensky popolarità © srdjan111 e srdjan111 tramite Canva.com

In Ucraina, il crescente scetticismo nei confronti della leadership del presidente Volodymyr Zelensky segna un periodo di incertezza politica per la nazione, che si trova nel mezzo di un conflitto prolungato e di una complessa situazione interna. Recenti studi sondaggistici rivelano una tendenza allarmante verso una diminuzione della fiducia in Zelensky, un tempo ampiamente supportato dalla popolazione, mettendo in luce le sfide che il presidente potrebbe dover affrontare per mantenere la sua posizione di leadership.

La decisione di Zelensky di licenziare il generale Valery Zaluzhny, capo delle forze armate, ha funto da catalizzatore per questa riduzione di fiducia. Un sondaggio condotto dal Kyiv International Institute of Sociology ha evidenziato un calo della fiducia nel presidente dal 77% a dicembre al 64%, con un’ulteriore discesa al 60% nelle interviste più recenti. Questo dato evidenzia non solo un declino della fiducia personale in Zelensky, ma riflette anche un sentimento negativo sulla direzione generale del paese, con il 46% degli intervistati che ritiene che le cose stiano andando “nella direzione sbagliata”.

La popolarità di Zelensky, un tempo incontestata, sembra ora essere messa in discussione anche rispetto ad altre figure di rilievo nazionale. Il generale Zaluzhny, ad esempio, gode di una fiducia del 94%, un confronto che pone ulteriori dubbi sulla leadership di Zelensky. Inoltre, la sfiducia nel presidente è salita al 35%, indicando un crescente dissenso tra la popolazione.

Questa erosione della fiducia appare legata a diversi fattori: la rimozione di Zaluzhny, la persistente situazione critica al fronte, scandali di corruzione e una percezione di sostegno vacillante da parte degli alleati internazionali. Anton Hrushetskyi, vicedirettore del Kyiv International Institute of Sociology, sottolinea che la diminuzione della fiducia non può essere attribuita a un singolo fattore, ma piuttosto a una concomitanza di circostanze che hanno gradualmente eroso la popolarità di Zelensky. Si va dagli scandali per la corruzione fino alla difficile situazione al fronte, senza dimenticare che gli Usa non hanno ancora assicurato il rinnovo degli aiuti militari.

Nonostante il calo di fiducia, Zelensky mantiene un certo grado di supporto, con una maggioranza parlamentare e non che tuttora si fida del suo operato. Tuttavia, l’attuale tendenza rappresenta un potenziale pericolo per la sua posizione politica, aprendo la strada a sfide da parte di nuovi leader emergenti come il presentatore tv Serhiy Prytula e il generale Oleksandr Syrsky, il successore di Zaluzhny, il cui credito sta crescendo.

La situazione pone Zelensky e il suo governo di fronte a sfide significative: gestire l’opposizione politica in crescita, navigare attraverso una guerra ancora irrisolta e rispondere alle pressioni interne per leggi impopolari, come quella sulla grande mobilitazione. Il panorama di fiducia in vari leader politici e militari, come mostrato dal Kyiv International Institute of Sociology, varia notevolmente, con alcuni che godono di un sostegno costante e altri che sperimentano livelli molto più bassi di fiducia.

Franco Lodige, 16 febbraio 2024

Nicolaporro.it è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati (gratis).

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli