I “democratici” sognano già il pogrom contro i trumpiani

Condividi questo articolo


Joe Biden ha vinto le elezioni. Sarà “il presidente di tutti”, assicura lui. Speriamo. Lo dovrebbe spiegare soprattutto ai suoi compagni di partito. Quelli che ora si lamentano del Donald Trump eversivo, che non riconosce il vincitore, dopo che per tre anni hanno cercato di cacciarlo dalla Casa Bianca con la bufala della sua vittoria frutto di un trucco dagli hacker russi.

Quelli come Alexandria Ocasio-Cortez, la deputata progressista che piace alla gente che piace. La quale, ancor prima che i principali media Usa attribuissero Nevada e Pannsylvania a Biden, già proclamava la sua sete di vendetta. Così, su Twitter: “Qualcuno sta prendendo nota degli adulatori di Trump per quando proveranno a tirarsi indietro, o negheranno in futuro la loro complicità?”. Chiaramente Twitter, che ha battuto il record di censure nei confronti del candidato sconfitto, non ha nulla da ridire su questa chiamata alle armi.

Precisamente, cos’è che vuole, la signorina? Liste di proscrizione? La pubblica gogna? Visite a domicilio con annesso rogo, come facevano in Italia i partigiani a guerra finita? La revoca dei diritti politici per i complici del regime di destra? Il pogrom dei trumpiani?

Ce lo chiediamo, perché se Biden vuole essere il presidente di tutti gli americani, se i suoi avversari non sono nemici, questi campioni di democrazia dovrebbe isolarli. E invece, ne ha nominata una sua vice alla Casa Bianca.

Del resto, la sinistra che ormai ha trovato il suo motore ideologico nella guerra permanente delle minoranze, appositamente rieducate al rancore, ragiona così ovunque. Anche da noi. Dove, nel clou della crisi da coronavirus, che ammazza i malati e pure gli imprenditori, la maggioranza giallorossa, quella che sostiene un governo incapace di riorganizzare gli ospedali e convinto di “ristorare” i lavoratori distribuendo briciole, ha urgentemente approvato la legge anti omofobia.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


59 Commenti

Scrivi un commento
  1. Il nostro mitico Max Del Papa epurato da twitter.
    L’oppressione autoritaria marxista ora si sente ancora più libera.

  2. Ed a quanto si legge in giro, Biden ha promesso mascherine obbligatorie per tutti, seguendo “l’evidenza scientifica” (che non c’è).

    Se leggesse certi forum, invece che lettere di presunti esperti che non sanno ed invocano il principio di precauzione, forse capirebbe meglio che non c’è alcun “consenso” sull’uso di mascherine chirurgiche per la riduzione della trasmissibilità di virus respiratori.

    Ma siccome Trump era contro, allora automaticamente è giusto farlo.

    • Come aveva correttamente pronosticato, ecco che per magia si festeggia il vaccino che funziona.
      Subito dopo le elezioni!
      Quando si dice la sfortuna…

  3. >”Biden’s idea to unify the country include reinstating federal funding for critical race theory – which teaches that white Americans are the cause of all problems.”

    https://twitter.com/Cernovich/status/1325544791069745153

  4. Ecco che arriva anche Michelle:
    >”Let’s remember that tens of millions of people voted for the status quo, even when it meant supporting lies, hate, chaos, and division. We’ve got a lot of work to do to reach out to these folks in the years ahead and connect with them on what unites us.”
    https://twitter.com/MichelleObama/status/1325141022570131457

    Forse saccheggiare, incendiare, raccontare balle, disprezzare, e letteralmente *derubare* gli americani di ciò che hanno costruito, della loro storia, della loro cultura, dei principi libertari degli Usa, non è il modo migliore per unire, che dice Michelle?
    Forse è proprio questo l’odio distruttore che vomitate di continuo, non trova?

    Ma loro sono democratici e dalla parte del popolo.

    Mai abbassare la guardia con questa gente. Mai.

      • Il mondo libero va difeso da quelli come lei.
        Non ci faremo sterminare come i kulaki, in nessun modo.
        Detto da una parte politica che è andata avanti per 4 anni delirando “Russia! Russia! Russia!” fabbricando prove false, credo fareste meglio a riflettere sul significato di “bispensiero”.

      • Arriva lo scemo che rigira la frittata! Me l’aspettavo!
        Perchè non dire anche il nome di qualche medicina per il mal di stomaco per condire e copiare bene?

  5. Il presidente di tutti? Uhm, come no.

    Sarà piuttosto il presidente delle banche e delle multinazionali, nonché degli afroamericani e delle altre minoranze.

  6. E lo faranno, è l’unica cosa che questa gentaglia è in grado di fare. Governare per annientare un nemico, non per risolvere i problemi di un Paese. Vomitevoli il 90% dei quotidiani che, come raccontava oggi Nicola, fanno venire il diabete tanto le notizie sono mielose. Tra la sinistra che governa in Italia e quella che purtroppo sgovernerà dall’altra parte dell’oceano non c’è alcuna differenza. Tutta brodaglia terzomondista.

  7. Questi non fanno prigionieri, deve essere chiaro.
    Non si fermano davanti a niente, usano da anni *qualsiasi* mezzo.

    La corte suprema Usa è l’ultimissimo argine prima del totale disfacimento dello stato di diritto basato su principi liberali, che questa gente disprezza.
    Certo, in Italia è già stato abolito col virus.
    Il costituzionalismo è stato sconfitto dai prepotenti.

  8. Dopo aver letto i commenti all’articolo, mi sto chiedendo che fine farebbe il fegato di certe persone se Trump riuscisse a dimostrare che i brogli elettorali ci sono stati davvero.
    Comunque, dottor Rico, non se la prenda, qualcuno ancora lucido per apprezzare la Sua analisi, more solito concisa ed efficace, c’è ancora, per fortuna.

  9. L’America in mano ai sacerdoti del pensiero unico sta procedendo a grandi passi nella metamorfosi da bandiera della democrazia a nuova Unione Sovietica. La prassi sarà quella già ampiamente sperimentata: non la pensi come vogliamo noi “buoni e giusti”? Nessun problema: ti escludiamo dal consesso umano. Niente più lavoro, ti toglieremo ogni possibilità pratica di esprimere le tue “bugie”, educhetemo i tuoi figli a disprezzarti. Ovviamente tutte le sinistre {e non solo} si accodano entusiaste impazienti di scimmiottare i maestri. Del resto quando sul giornale del “liberale” Brambilla trova spazio, pur in un contraddittorio, la difesa della censura al discorso di Trump dell’altra sera sulla base dell’idea che i giornalisti hanno il dovere di essere i guardiani della “verità” , direi che la strada è già ampiamente tracciata.

  10. Le prime parole di Biden sono state all’insegna della conciliazione e dell’unità di tutti gli americani, democratici e repubblicani. Ha chiaramente detto di essere il presidente di tutti gli americani: basta divisioni.
    Il pogrom se l’è inventato Rico.

    • Un mare di scemenze, un’offesa all’intellligenza di chi la legge.
      Censura, ostracismo, discriminazione totale sulla base di simpatie politiche, uso della cosa pubblica per far fuori gli avversari politici, per distruggere la libertà su cui si FONDANO gli Usa.
      Di questo parliamo.
      Parlare di conciliazione è una presa per i fondelli pari ai banchi a rotelle.

  11. Diciamo la verità, è una vittoria mutilata. A parte i ricorsi legali, occorrerà vedere se i democratici avranno una maggioranza netta al Senato. E poi c’è una Corte Suprema su posizioni conservatrici. Peraltro l’America è divisa a metà, dove una metà non è più un centro-destra liberale ma una destra identitaria refrattaria alla modernità. Non credo che Biden potrà allargarsi troppo.

    • >”una metà non è più un centro-destra liberale ma una destra identitaria refrattaria alla modernità”

      Anche no.
      Si tratta di una metà di popolazione che, molto semplicemente, crede proprio nelle *libertà* su cui sono stati fondati gli Usa, e che ne hanno determinato il successo, che li hanno resi un bel posto dove vivere.
      Libertà individuale.
      Libertà economica.
      Stato non oppressivo.
      Libertà di avere armi per difendersi.
      Libertà di perseguire la *propria* felicità, non quella definita dal new yorker.

      Se la “modernità” sono scenari orwelliani o huxleyiani, che vengono giustamente rifiutati, credo ci sia solo un abuso del significato delle parole

  12. Evocare la parola ” POGROM ” per raccontarci di come sono cattivi i democrats verso i trumpiano si commenta da se
    …che sia il tentativi di sopperire , forse , alla ” sindrome della pagina bianca ” ?

      • Penso che il sig. Nedo ne faccia una questione di pulizia del linguaggio, come quando ci si arrabbia per l’uso scriteriato del termine “negazionista” applicato a chi fa domande sulla gestione covid.

        Mi chiedo perché nessuno si incazzi quando viene usato il termine riduzionista, che è una legittimissima posizione filosofica che nulla c’entra col minimizzare (che è poi l’accusa implicita che viene mossa).

        • @Culla’….no , non mi sono spiegato…in questo caso del termine ” negazionista ” poco mi importa sia nell’accezione riferita al covid o alla Shoa.. trovo la parola Pogrom non dico poco elegante o di cattivo gusto ma proprio sciagurata perche’ evoca Auschwitz , Dachau o Mauthausen…cose un po’ più serie della ( immaginata ) dannazione di Beiden contro i trumpiani..poi per che cosa …perfare un articoletto opinabilissimo.

  13. Ci vuole un bel coraggio a scrivere un articolo del genere dopo che Trump per 4 anni non ha fatto altro che demonizzare i Democratici. Dimmi di una legge UNA che abbia avuto il supporto bipartisan?L’unica cosa che si e’ preoccupato e’ stata quella di nominare giudici conservatori (piu’ di 200 nelle corti minori) e di mettere persone a lui fedeli nei posti chiave.
    Vogliamo parlare del fatto che abbia tentato di usare il DOJ come suo avvocato personale nel caso di diffamazione?
    Vogliamo parlare del fatto del nepotismo trumpiano con Ivanka and Jared?
    Ha detto che avrebbe “drained the swamp” ma purtroppo e’ Trump che rappresenta la palude.

    • Odio forsennato con bava alla bocca.
      Come va il fegato ?
      P.S. L’ articolo parla di vendette squadristiche, lei mi sembra un buon soggetto da arruolare per queste depurazioni democratiche.
      Bravo !

        • Kim è lo scemo del forum. Come tale si merita di essere trattato e come tale viene trattato.
          Se pretende di non essere spernacchiato, usi toni civili ed eviti provocazioni puerili. Soprattutto, usi la ragione – se disponibile – e scenda dal pero.

          Fine della discussione.

          • “Fine della discussione” è un’espressione da fascisti.
            Detta da Fabio è sconcertante.

          • Alex, datti una calmata.

            Devi imparare qual è il limite oltre il quale si scade nel ridicolo e poi si tracima nel surreale. Tu però sei una persona equilibrata e intelligente (senza ironia!), anche se con un “difettuccio”: confido in te.
            Stammi bene e buona serata.
            … … …
            N.B. Io, ai fascisti, gli sparo (beninteso, in senso figurato!). Cosí pure ai comunisti. Per me la democrazia è sacra.

        • Non é “pogrom” ma solo critica, magari con linguaggio poco oxfordiano ma comunque adatto al destinatario. Poi se uno é un koglione la colpa non é certo di chi lo critica, contrariamente a quanto pretenderebbe il catechismo imbecille del politicamente corretto. Qui hanno diritto di parola anche i koglioni del tipo di quello da lei nominato, e assieme a loro anche quelli che si compiacciono di leggerne i commenti.

    • Trump chi? È forse quel criminale fascista diventato presidente degli USA grazie al “gombloddo” dei pirati informatici al soldo di Putin?

      “Ah, signora mia, grazie a Dio – e ai voti per posta – ce ne siamo liberati.”
      Dico bene, Luca?

    • Caro Luca, ecco un perfetto esempio di come ribaltare la realtà.
      Trump in questi anni non ha fatto *niente* che gli possiate rimproverare, salvo le solite scemenze di propaganda basate sul nulla, come “i russi”.
      Trump ha:
      -aiutato la crescita economica *senza* fare debito pubblico (incredibile eh?) (prima del covid ovviamente)
      -niente guerre per “esportare” democrazia e creare rivoluzioni destabilizzanti (con nobel per la pace preventivi)
      -favorito la pace in medio oriente
      -messo un freno al delirio totalitario antiscientifico di riscaldamento globale e covid. Anche se su questi punti è stato troppo morbido.
      -nulla di divisivo: coi BLM avrebbe potuto fare una strage, ma si è astenuto dal farlo.
      -subito attacchi gratuiti ed in malafede di ogni genere.

      La rabbia totalmente irrazionale da parte degli altri prepotenti non ha alcuna giustificazione.

      Sui giudici, le sfuggono due “particolari”:
      -è il presidente a nominarli. Obama chi crede che abbia nominato, se non chi la pensava come lui?
      -i “conservatori” hanno una visione corretta della legge, i liberal no.
      Perchè la legge si *rispetta*: abbiamo le leggi scritte apposta.
      Per gli altri, invece, la si inventa di sana pianta in base alla propria agenda politica.

      E’ precisamente questa, ad esempio, la diversa linea dei giudici della corte suprema quando nominati da liberal che distruggono le fondamenta libertarie degli Usa, e da conservatori che ovviamente le vogliono mantenere.

      ‘Freedom Is A Gift From God, Not Government’
      Questa è la BASE degli Usa.
      Per i liberal illiberali è tutto il contrario.

      • Caro Davide V8 (ma perché otto e non otto e mezzo? Farebbe la sua bella figura), ti rammento un vecchio detto: “Contro la fede la ragione non vale”.

        • >“Contro la fede la ragione non vale”.

          Quanto hai ragione!
          Ma come se ne esce, come… mi scervello ma non trovo soluzioni.

          V8 è stato semplicemente un “regalo” ai gretini che hanno invaso questo sito in un’occasione.
          Era necessario un modo per distinguermi da omonimi, e cosa meglio dell’architettura simbolo dei motori Usa?
          Caso mai si potrebbe passare al V12.

          A tal proposito, il neo presidente proclamato dalla cnn già lancia strali in nome del riscaldamento globale, insieme ai suoi soci europei, strumento alla base dell’implementazione dell’agenda socialista.
          Visto che è “non divisivo”, mi chiedo cosa ne sarà dei trumpiani che hanno fatto cortei di decine di km coi loro Ram, F150, e simili.
          La feccia progressista vuole distruggerli, mentre usa voli aerei che consumano 10 volte tanto.
          In nome della “scienza”, va da sè, quindi non si discute.

      • Marina, Kim al momento è particolarmente nervoso in quanto sta attendendo con frenesia che giunga l’ora del suo quotidiano “solitario”. Olé.
        È meglio che non lo disturbiamo.
        … … …
        Poi vedrai che stasera si calma un pò.

          • No, lo scorrettore automatico non ha colpe. “Po” con l’accento non esiste nella lingua italiana.

          • Adesso ti spiego una cosa: a differenza del solito sto scrivendo con la tastiera del cellulare, il che richiede acrobazie con i polpastrelli. Niente di più facile che sbagliare tasto. L’importante è correggersi.
            Va bene così?

      • Si, i genitori erano loro e con tutta evidenza si trattó di un rapporto mercenario non orientato alla procreazione, si insomma un rapporto sodomitico non protetto. Ed infatti cosí si spiega come abbia potuto nascere uno str.o.nzo del genere. Che poi sia diventato comunista rientra nel destino ineluttabile di ogni str.o.nzo.

          • Come si dice ? “Il medico pietoso fa la piaga gangrenosa”. Anche se qui ci troviamo ormai di fronte ad un caso limite di decerebrato in stato vegetativo comunista persistente ed irreversibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *