in

I mostri della crisi: Cartabia e la postdemocrazia

Dimensioni testo

Prima, per ottenere incarichi, bisognava farsi votare. Poi sono arrivati i tecnici. Ora siamo ai tecnici sconosciuti…

Il caso di Marta Cartabia, tecnico in pole per diversi ministeri, per la presidenza del Consiglio e addirittura per quella della Repubblica.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ric60
Ric60
3 Febbraio 2021 10:17

Non condivido. Questi tecnici, come chiunque altro, se chiamati a far parte di un governo devono comunque avere la fiducia del Parlamento che e’ espressione del corpo elettorale. Troppo spesso ci si dimentica che nel nostro sistema il dominus e’ il parlamento e i parlamentari ( senza vincolo di mandato) . Estremizzo per spiegarmi meglio : se un domani un governo si presentasse in parlamento e fosse formato da ministri sconosciuti scelti a caso dall’elenco telefonico e avesse la fiducia del parlamento tutto cio’ sarebbe legittimo e democratico.

Marco
Marco
3 Febbraio 2021 9:33

Sconosciuti a te

Fabio Bertoncelli
Fabio Bertoncelli
3 Febbraio 2021 8:24

Negando le elezioni col pretesto della pandemia, il presidente della Repubblica si è definitivamente smascherato.

Infatti, con la pandemia, si vota in tanti Paesi europei. Perfino in Olanda: non per scadenza della legislatura bensí a causa delle dimissioni del governo.

Guido Moriotto
Guido Moriotto
3 Febbraio 2021 7:37

Mario Draghi. Vantaggi della situazione.
1. Conte Giuseppe mandato a casa.
2. M5S in frantumi, diviso in tre gruppi: i governativi capeggiati da Di Maio; i sinistri capeggiati da Morra; i moderati di centro destra attorno a Carelli, che voteranno Draghi.
3. Tabaccisti e dintorni azzerati e voteranno Draghi gratis. Come IV.
4. Ripresa dei moderati sia nel PD che nel centro destra, che deve rimanere unito e votare Draghi.
Governo di capaci, che dura fino alla elezione del nuovo presidente della Repubblica: 12 mesi.
Eletto il nuovo PDR, finita l’emergenza pandemia, voto anticipato di un anno, nella primavera del 2022. Ragionevole.
Draghi se non riceve la fiducia, presidente del consiglio incaricato di portarci al voto.
Scaduto il mandato di Mattarella, Draghi Presidente della Repubblica e scioglimento della legislatura e voto del nuovo parlamento.
Poi chi vivrà vedrà.
Le forze politiche che si dimostreranno intelligenti e responsabili nei prossimi 12 mesi vinceranno le elezioni.
Salvini, prima di parlare è sempre utile pensare. Se seguite il fiuto politico di Berlusca, se moderate toni e linguaggio, se vi aprite ad una visione europea più equilibrata potrete governare perché non avrete un PDR nemico, come successo con Scalfaro, Napolitano e Mattarella.

Nella
Nella
2 Febbraio 2021 23:17

Fuori dal coro Finalmente una puntata esauriente…speriamo che serva ad aprire qualche “mente eccelsa”…

Nella
Nella
2 Febbraio 2021 22:16

BRAVO MARIO GIORDANO: ha vinto un bugiardo patentato con un

RICATTO

e gli italiani chiedono le ELEZIONI

CHE SCHIFO!!!!!

Guido Moriotto
Guido Moriotto
2 Febbraio 2021 21:47

Fico non ha prodotto un Fico secco.
Conte sce di scena.
Entra in scena Mario Draghi.
Un governo di capaci.
Basta dilettanti.

Guido Moriotto
Guido Moriotto
2 Febbraio 2021 21:44

Fico secco.
Mario Draghi Presidente del Consiglio e il prossimo anno Mario Draghi Presidente della Repubblica. Eletto Draghi Presidente della Repubblica, nel 2022 nuove elezioni politiche generali.