in

Il governo pubblica gli atti del Cts. Ma è l’ennesima farsa

Dimensioni testo

Il governo ha deciso di pubblicare i documenti del Comitato tecnico-scientifico, contro la cui diffusione s’era apposta l’Avvocatura dello Stato, adducendo addirittura motivazioni di ordine pubblico. A ragion veduta: dal verbale del 7 marzo, s’è scoperto che gli scienziati volevano chiusure differenziate e che avrebbero lasciato in attività negozianti, bar e ristoranti anche nelle zone rosse. Il governo, invece, ha optato per il lockdown totale e generalizzato. Una scelta che ha ammazzato l’economia e che, peraltro, non ha impedito che il virus si diffondesse al Sud (verso il quale masse di fuori sede erano scappate proprio sulla scia delle indiscrezioni sulla serata della Lombardia).

Peraltro, molti documenti rimangono segreti e non ce n’è nemmeno uno che si occupi del tema della zona rossa nella Regione che, in seguito, si sarebbe rivelata la più drammaticamente colpita dall’epidemia. Insomma, l’esecutivo di Giuseppe Conte vuole apparire benevolo e trasparente, ma la sua è soltanto l’ennesima farsa.

Alessandro Rico, 6 agosto 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco Paolo
Francesco Paolo
7 Agosto 2020 14:51

Ma è mai possibile che nessuno, e dico nessuno sbatta fuori dal parlamento italiano queste bestie che hanno rovinato in tutto la nostra vita e quella di milioni di commercianti,piccole, medie e grandi industrie. Sbattendo fuori dai posti di lavoro, milioni di italiani, riducendoli alla fame e alla miseria. L’opposizione cosa fa? Non parliamo poi della mummia che pare non essere italiano ma uno straniero venuto in Italia per rovinare le nostre esistenze.

Sergio
Sergio
7 Agosto 2020 14:16

Siamo sudditi forse non è ancora chiaro!!!!????

Sal
Sal
7 Agosto 2020 6:44

Se fosse vero che il governo ha esteso il lockdown a livello nazionale superando le indicazioni dei tecnici (che avrebbero voluto restrizioni parziali), il merito di Conte nella gestione della pandemia sarebbe ancora maggiore.
Tutta l’opposizione ha sempre dichiarato che era compito del governo e non delle regioni creare le zone rosse, imputando al governo centrale ritardi e lentezza nell’azione. Ieri la Meloni ha ricordato per l’ennesima volta che era stata tra i primi già da febbraio a raccomandare di “chiudere”
Il governo ha agito senza la dittatura dei medici.

giùalnord
giùalnord
6 Agosto 2020 23:55

Aspettiamo che gli avvocati chiedano la desecretazione degli altri documenti e poi vedremo se Conte vorrà ancora apparire benevolo con tutta l’armata Brancaleone.

Erminio C.
6 Agosto 2020 23:23

Senza tanti discorsi inutili ormai si può dire che: questo è un governo di golpisti, e di conseguenza vanno arrestati tutti, compresi i sostenitori. Peccato però che tutto finirà a tarallucci, vino, spumante e caviale fra massonetti di ogni ordine e grado.

lucia
lucia
6 Agosto 2020 23:01

per non parlare della farsa nuovo ponte s.Giorgio: e i Benetton si riprendono soldi e concessioni! Io, familiare di vittime, non sarei andata neanche dal presidente della repubblica ( delle banane)

Angela
Angela
6 Agosto 2020 20:45

Con un colpo di mano deciso esaustivamente da giuseppi, lo stesso con un dpcm, il 1°, ha disatteso il cts, (cosa lo paghiamo a fare?) facendo esclusivamente di “testa” sua, chiudendo tutta l’italia, mandando al macero l’economia tutta
Questo è davvero pericoloso !!
…. come ogni dittatore

Margherita
Margherita
6 Agosto 2020 20:07

E i verbali relativi alla mia valle, la Val Seriana, che fine hanno fatto ? Noi non abbiamo forse il diritto di sapere la verità ? Conte è un farabutto ! La Mummia naturalmente tace !