Il primo scivolone del generale Figliuolo

fazio figliuolo
fazio figliuolo

 

Come mai il generale Figliuolo, nuovo commissario straordinario all’emergenza, come primo atto è andato a Che tempo che fa? La motivazione ufficiale è la solita, informare, far sapere, la televisione è il mezzo più potente, la seguono tutti eccetera. In realtà le pulsioni sono altre, la prima è la vanità cui neppure i rudi uomini delle forze armate sanno resistere, appena la tivù chiama loro volano. La seconda è mandare un messaggio: sì, siamo l’esercito ma non temete, anche i militari possono essere di sinistra, vanno alle trasmissioni di sinistra, operano agli ordini dei governi di sinistra. O, come dice il segretario ritrovato Letta nei panni di Harry Callaghan: Draghi è affar nostro, il governo è cosa nostra e la Lega deve stare accucciata sotto il tavolo perché in ogni momento possiamo lasciarla legata sull’autostrada.

Dai diretti interessati nessun commento, loro sono per la vigile attesa. Il Generale Influencer è andato da Fazio a rivelare il suo piano strategico, che non pare trascendentale: sparare vaccini a raffica, dovunque e comunque, ospedali, abitazioni, pizzerie, anche in tram come un tempo col digestivo Antonetto. Cioè il minimo sindacale del buon senso, se hai i vaccini li dai, punto e basta. Quanto a dire che in Italia la normalità è sempre un punto di arrivo quando non un miracolo.

Praticamente, per sburocratizzare, per lasciare che le cose vadano come fisiologicamente dovrebbero andare, ci vuole l’esercito: questa è la nostra fottutissima Repubblica fondata sul paradosso: per togliere lo Stato ci vuole lo Stato, i cittadini, i medici, la sanità, tutto potrebbe filare ragionevolmente liscio ma siccome in Italia bisogna complicare, appesantire tutto, allora serve sempre l’intervento dall’alto, vagamente autoritario. Però accettabile, da sinistra. Il generale va a fare il Fanciullo a un programma di amabili facezie progressiste, tra un Burioni e una Littizzetto: l’intendenza dei vaccini seguirà. Se ce la fanno…

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
206 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Libero67
Libero67
18 Marzo 2021 18:14

Aveva ragione Gaber: destra, sinistra, alla fine non cambia niente.
Comunque, viva la libertà di parola.
Ah no, c’è l’hanno tolta.
Allora, viva la libertà.
Ah no, ci hanno tolto anche quella.
Vabbè dai, accontentiamoci.
Viva!

Giulio
Giulio
18 Marzo 2021 6:45

Tutto assolutamente condivisibile, vero, triste. Unico appunto: il termine ” sinistra” è fuori luogo (sinistra Fazio, Littizzetto???)

Francesca
Francesca
17 Marzo 2021 22:59

Forse Porro voleva il generale come ospite e invece é andato da Fazio
Finalmente un generale!! Grazie Draghi, formazione gesuitica non mente mai

Francesca
Francesca
17 Marzo 2021 22:56

Direi banale tale articolo con retrofondo di frustrazione del soggetto scrivente.

simo
simo
17 Marzo 2021 18:17

Ha ragione Luca, tanta ragione! Ma perché spargete tutto questo veleno? Perché non capite che in questo momento le vostre banali elucubrazioni, che nulla hanno a che vedere con delle analisi approfondite e argomentate, servono solo a confondere e impaurire ancora di più?
E poi, mi dispiace dott. Porro, ma è vero che Lei è un logorroico!
Seguirla a Quarta Repubblica è un castigo da infliggere a quelli che ci stanno antipatici!

Vincenzo
Vincenzo
17 Marzo 2021 15:31

Max…sei stanco, hai ragione e si vede. Cambia vita, è meglio, credimi. Questo perenne astio rancoroso che impregna ogni tuo scritto, non ti giova. Ce l’hai con tutti, qualunque cosa facciano, dicano…Perdona e dimentica, fa bene allo spirito e al corpo. Hai problemi digestivi? Dormi male e poco? Dolorini vaganti dal torace alla schiena? Non hai la faccia di uno in salute effettivamente…rilassati. Tra un po ti verranno in odio anche i Rolling Stones. Dai… sarebbe un sacrilegio. Ho paura che quel Porro non sia una buona compagnia….mollalo. Buone cose.

Maria Paola Brugnoli
Maria Paola Brugnoli
17 Marzo 2021 15:28

In un momento così difficile per tutti i cittadini italiani, invece che continue critiche, dal giornalismo ci piacerebbe avere anche speranza. Grazie!

Giuseppe Guglielmi
Giuseppe Guglielmi
17 Marzo 2021 14:52

La malasanita’ smontata e trascurata per anni deve fare fronte ora alla crisi del Covid. Addirittura l’ Esercito viene ora chiamato in causa per sostenere questa battaglia. Anziché costruire ospedali e dare una paga giusta ai nostri eroi al personale medico che hanno a carico questa pandemia vengono elargiti nuovamente miliardi per la Difesa per armi inutili e per interventi civili di du via efficacia. Ora che gli italiani diano una occhiata alle ultime Statistiche dell’. Istat riguardo alla mortalita’ in Italia nel 2020. Tutto cio’ che nessun giornale o rivista ti dira’ mai. Scrolliamoci di dosso questa zavorra e riapriamo gli occhi. Riprendiamoci la vita.