Politica

“Il reddito di cittadinanza ai 18enni una follia”. Lo diceva anche Martino

L’intervento a Fuori dal Coro e le parole che disse Antonio Martino. In libreria trovate: “Il Padreterno è liberale”

6.1k 26

Martedì sera, sono stato ospite di Mario Giordano per presentare il mio nuovo libro Il padreterno è liberale. Antonio Martino e le idee che non muoiono mai (Piemme).

A “Fuori dal Coro” si è parlato (anche) di reddito di cittadinanza. E lo ho detto chiaramente: “Non ci accorgiamo oggi che il reddito di cittadinanza non funziona. Non è vero che oggi ci sono i poveri: esistevano prima e non il reddito non ha risolto il problema. Lo avevamo detto che non avrebbe funzionato. I comuni pagano 8 miliardi – quanto il reddito di cittadinanza – per le prestazioni ai più poveri, senza dimenticare le pensioni sociali pagate da tutti noi. Mario, parliamoci chiaro: tu pensi che un ragazzo di vent’anni potrà ricevere fino a sessant’anni, quando gli daremo la pensione di cittadinanza 600 euro al mese? Dare il reddito di cittadinanza a un diciottenne è semplicemente una follia!”.

Lo penso veramente: il reddito di cittadinanza per chi può lavorare è una follia. Proprio quanto sosteneva in tempi non sospetti (novembre 2018) Antonio Martino, l’amico e maestro che ha ispirato l’ultimo libro di Porro. Riascoltare le sue parole a “Quarta Repubblica” per credere: “Il diritto di cittadinanza? Demagogia demenziale. Avrebbe senso se le nostre spese per lo Stato sociale fossero contenute. A spesa sociale che tutti riconoscono eccessiva e inefficiente, noi invece aggiungiamo un’altra voce… È veramente demagogia demenziale: chiamarlo ‘reddito di cittadinanza’ non è altro che cambiare nome a quella che è un’elemosina, peraltro conseguente a un furto: devono prima appropriarsi dei soldi di qualcuno per poi darli ai percettori”.

Il professor Martino fu facile profeta anche sulle truffe legate al reddito: “Ci saranno imbrogli a non finire: la gente è molto più intelligente dei politici in media: saranno dei truffatori più bravi dei politica che hanno fatto la legge…”.

Ancora una volta, l’allevo di Milton Friedman aveva visto giusto…

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli